Carlo Goldoni
Il cavaliere giocondo

ATTO SECONDO

SCENA QUARTA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Donna Marianna ed il Marchese.

 

MAR.

(Sono mortificata). (da sé.)

MARC.

Signora, ecco l'effetto

Dei viaggi troppo presto fatti da un giovanetto.

Sentite? Se mi date, dice, signora mia,

So viaggiare ancor io, da voi scapperò via.

Pratica tutto il mondo, pratica i servitori;

Della virtude in vece, s'imbeve degli errori.

Degli usi e dei costumi tenero apprende il peggio.

Pria di viaggiare, i figli si mettono in colleggio;

E apprese le bell'arti e delle scienze il fondo,

Si mandano con frutto a praticare il mondo.

MAR.

Ci penserò, ma intanto che dite voi, signore,

Di quei che in noi sospettano qualche nascente amore?

MARC.

Non so che dir, signora.

MAR.

Convien dir che da voi

Abbia raccolti il mondo questi giudizi suoi.

MARC.

Motivo a rei sospetti non porgono i miei pari.

MAR.

Non sarebbero alfine giudizi temerari.

Liberi siamo entrambi. Io son nobile nata...

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License