Carlo Goldoni
La cascina

ATTO PRIMO

SCENA DECIMA   Lavinia sola.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA DECIMA

 

Lavinia sola.

 

 

Il carattere intendo

Volubile e leggiero

Del suo debole cor; ma pure io l’amo,

Ed unirmi con lui sospiro e bramo.

Sia ambizione o amore,

Sia noia del mio stato,

Se del Conte la man sperar mi lice,

Son contenta, son lieta e son felice.

 

L’amante tortorella

Si lagna di star sola,

Il suo dolor consola

Sperando il caro ben.

L’afflitta vedovella

Non trova il suo riposo,

Se il cuor novello sposo

A consolar non vien. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License