Carlo Goldoni
Il festino

ATTO PRIMO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

Il Conte ed il Cuoco

 

CON.

Tant'è, vuò che ci sieno e pernici e cotorni;

Difficile non vedo trovarli in questi giorni.

Voglio il pasticcio, e voglio almen sei piatti buoni;

Voglio un fagiano ancora: e tu che mi ragioni?

CUO.

Tutto si troverà, ma tutto a prezzo caro.

CON.

Trovisi, e che si paghi.

CUO.

Favorisca il denaro.

CON.

Balestra è ritornato?

CUO.

Ancor non l'ho veduto.

CON.

Maledetto Balestra! Va a veder s'è venuto.

CUO.

Passa il tempo, signore, e se ho da far gli estratti...

CON.

Cerca Balestra.

CUO.

Dove?

CON.

Va a preparare i piatti.

CUO.

La roba è necessaria

CON.

La roba ci sarà.

CUO.

Ma quando?

CON.

Va in cucina.

CUO.

Il tempo passerà.

CON.

Quando verrà Balestra, avverti di far presto;

Se manchi, ti bastono, Bodin, te lo protesto.

CUO.

(Che lavorare è questo! che vivere arrabbiato!

Se resto in questa casa, io muoio disperato). (parte.)

 

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License