Carlo Goldoni
Il matrimonio per concorso

ATTO PRIMO

SCENA QUATTORDICESIMA   Roberto e Filippo

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUATTORDICESIMA

 

Roberto e Filippo

 

ROB. È un diavolo questa vostra moglie.

FIL. Dello spirito non gliene manca.

ROB. Ma dalla maniera sua di parlare, capisco ch'ella assolutamente conosce la giovane di cui si tratta, e voi la conoscerete al pari di lei, e quando un galantuomo vi prega, mi pare che non dovreste fare il prezioso.

FIL. Gli replico ch'io non ne so niente, e ciò le dovrebbe bastare.

ROB. No, non mi basta.

FIL. Se non le basta, non so che farle. Perdoni, ho i miei affari, non posso più trattenermi. (Per questa volta è passata bene). (entra nel suo appartamento)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License