Carlo Goldoni
Il medico olandese

ATTO TERZO

SCENA NONA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Il marchese Croccante.

 

CRO.

Che ti venga la rabbia, ragazzo impertinente!

Gli pare che sia poco un fiorin per niente.

Ma qui d’ungari e doppie si fa gloriosa pesca

A forza di salassi, a forza d’acqua fresca.

Sarà ben fortunato colui che la nipote

Pigliandosi di Bainer, avrà sì ricca dote.

Anch’io m’abbasserei, se la potessi prendere.

Già della nobiltade in casa ne ho da vendere.

Mi mancano i quattrini, e un poco di salute.

Qui c’è tutto: danari, donna, beni e virtute.

Eh! per mettermi in grazia del medico dabbene,

Mostrarmi rassegnato e docile conviene.

Bever acqua tutt’oggi, e anche doman, se vuole.

Centomila fiorini? son altro che parole.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License