Carlo Goldoni
I morbinosi

ATTO PRIMO

SCENA QUARTA   Arriva un'altra gondola con dentro il signor Ottavio.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA QUARTA

 

Arriva un'altra gondola con dentro il signor Ottavio.

 

GIA.

Vardè un'altra gondola.

AND.

Sior Ottavio el me par.

FEL.

Sì ben, l'è giusto elo.

AND.

Andémolo a incontrar. (si accosta alla riva)

LEL.

Quel diavolo d'Ottavio certo ha una gran fortuna,

Ha cento donne intorno, io non ne trovo alcuna.

Ho piacere davvero, che oggi ne siamo senza.

(Se mi facesse stare, non avrei sofferenza). (da sé)

OTT.

Ah ci siete ancor voi? (a Lelio, con allegria)

LEL.

Sì, signor. Vi saluto.

OTT.

Cos'avete con me, che fate il sostenuto?

AND.

Siori, nu semo qua per star allegramente.

Gh'hai qualcossa tra lori?

OTT.

Oibò, non abbiam niente.

Lelio è mio buon amico, coltiva un amoretto,

E suo rival mi crede.

LEL.

Lo vuol far per dispetto.

OTT.

Non è vero, signori. Credetemi sul sodo,

Che talvolta gli amici far taroccare io godo.

Ma son poi di buon cuore; son sì cortese e umano,

Che per un buon amico farei anche il mezzano.

LEL.

Sì, del vostro buon cuore son certo e persuaso;

Ma farebbe per lui, quando si fosse al caso.

Finor quattro signore ch'eran da me trattate,

Me le ha politamente tutte quattro levate.

OTT.

Davver mi fa da ridere. Sentite, se mi preme

Che siam fra Lelio ed io due buoni amici insieme.

So che a una certa vedova egli facea la posta;

Sono andato stamane a ritrovarla apposta.

E non ci sono andato con altro sentimento,

Che per parte di Lelio a farle un complimento.

LEL.

Sentite? ei mi beffeggia.

AND.

Cari patroni, a monte.

FEL.

Co se trata de done, le tàcole xe pronte.

Manco mal, che sta volta done no ghe n'avemo.

AND.

Oe, vien una peota.

GIA.

Chi ghe sarà?

FEL.

Vardemo.

OTT.

Saranno i sonatori.

GIA.

Sì, per diana de dia.

Sta matina magnemo al son de sinfonia.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License