Carlo Goldoni
Pamela nubile

ATTO TERZO

SCENA XVI   Madama Jevre, e detti

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA XVI

 

Madama Jevre, e detti.

 

JEV. È permesso che una serva antica di casa sia a parte anch'essa di tanto giubilo?

BON. Ah Jevre! Ecco la vostra cara Pamela.

JEV. Oh Dio! Che consolazione! Che siate benedetta! Lasciate che vi baci la mano.

PAM. No, cara; tenete un bacio.

JEV. Siete la mia padrona.

PAM. Vi amerò sempre come mia madre.

JEV. L'allegrezza mi toglie il respiro.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License