Carlo Goldoni
Il padre per amore

ATTO TERZO

SCENA SECONDA   Donna Isabella sola

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SECONDA

 

Donna Isabella sola.

 

ISA.

Misera me! che intesi? Ah, degna or più non sono

Delle nozze del Duca. Mi perdo, e mi abbandono.

Porga almen donna Placida soccorso al mio bisogno.

Ah, che con lei non meno svelarlo io mi vergogno.

In sì misero stato mi assista il padre mio.

Oimè! non ho più padre. Dolci speranze, addio.

Dal mio destin crudele tanto avvilita, e tanto,

Sol la mia doglia interna posso sfogar col pianto. (siede ad un tavolino, piangente, coprendosi colla mano il volto)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License