Carlo Goldoni
Componimenti poetici

POESIE GIOVANILI E POESIE DIVERSE FINO AL 1748

Nel ritorno che fa da Roma il molto revdo D. Girolamo Quaiati colla Scola della SS. Trinità di Chioza l’anno 1725

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

Nel ritorno che fa da Roma il molto revdo D. Girolamo

Quaiati colla Scola della SS. Trinità di Chioza l’anno 1725

 

dove il Tebro alle gran mura a canto

Terge l’auguste sponde, e bacia umile

Del Divino Pastor il santo ovile,

Signor, sei giunto, e gli accrescesti il vanto.

Or, che ritorni a serenar il pianto

Della tua patria e del fratel gentile,

Aggradisci, ti priego, ancor che vile,

In omaggio del cuor mio debil canto.

E s’avverrà, com’io già lieto il spero,

Che a quegli onor, ove il tuo merto aspira.

Volar ti vegga un fastoso e altiero,

E la madre d’eroi, che ti sospira,

Doni a’ tuoi pregi un guiderdon sincero,

Più alta accorderà questa mia lira.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License