Carlo Goldoni
Componimenti poetici

IL QUARESIMALE IN EPILOGO DEL PADRE GIACOMO CATANEO

PREDICA XXIII Del rispetto alle Chiese.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

PREDICA XXIII

Del rispetto alle Chiese.

 

1 Per la circostanza del luogo.

2 Per la gravezza della colpa.

3 Per la gravezza dello scandalo.

 

SONETTO

 

Lungi dal mormorio de’ nostri errori,

Con sovrana maestà Gesù risiede,

Dove cortese al peccator concede

Mille di sua pietà sommi favori.

Pure l’orrenda tirannìa de’ cuori

Giugne a sfregiarlo in la sua propria Sede,

E del tempio di Dio l’Uom senza fede

Forma teatro a’ suoi profani amori.

La barbara eresia qui ferma il passo,

E veggendo la tanto oltraggiata,

Più costante s’indura il cuor di sasso.

Sappi, mortal, che per tal colpa ingrata

Dell’eterno piacer privato e casso,

Avrai l’ira di Dio nemica armata.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License