Carlo Goldoni
Componimenti poetici

L’OMBRA DI TITO LIVIO

SONETTO RISPOSTA AL CONTROSCRITTO CON LE STESSE RIME

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SONETTO

RISPOSTA AL CONTROSCRITTO CON LE STESSE RIME

 

Soave cigno, che leggiadramente

Il vetusto valor rinnovi in questa

Tarda, misera etade, in cui molesta

Turba innonda l’Occaso e l’Orïente,

Tu puoi dall’onte della vulgar gente

Che all’apollineo stuol move tempesta,

Col purissimo stil sottrar l’onesta

Mal conosciuta Poesia innocente.

Se lei tu canti, che ogni ben rinvenne

Auro e seta cangiando in rozze lane,

E ’l falso mondo in penitenti orrori,

Alzi al Ciel tanto le immortali penne,

E tal diffondi su le menti umane

Luce, che basta a dileguar gli errori.

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License