Carlo Goldoni
Il povero superbo

ATTO TERZO

SCENA TERZA   Madama, poi Scrocca

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TERZA

 

Madama, poi Scrocca

 

MAD.

Mi schernisce, mi burla,

Di me si prende gioco

Per farmi più dispetto?...

SCR.

Illustrissima, io sono...

MAD.

(Oh maledetto!) (da sé)

SCR.

(Opportuno son giunto). (da sé)

Io diceva, illustrissima...

MAD.

Cospetto del gran diavolo!

SCR.

Illustrissima sì. (L'ora è cattiva). (da sé)

MAD.

Di chi mi lagno? Tutti

Questi uomini indiscreti

Ci lusingano, e poi

I bricconi si burlano di noi.

 

Sono certi uomini

Così volubili,

E solo apprezzano

L'infedeltà.

Sempre s'aggirano

E qua e .

Amor promettono,

E fedeltà,

E poi c'ingannano,

Povere femmine.

Da lor guardatevi,

Per carità. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License