Carlo Goldoni
Il mondo alla roversa

ATTO PRIMO

SCENA NONA   Rinaldino solo.

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA NONA

 

Rinaldino solo.

 

 

Dov'è, dov'è chi dice

Che dura ed aspra sia

D'amor la prigionia? Finché un amante

Vive dubbioso e incerto

Fra il dovere e l'amor, fra il dolce e il giusto,

Pace intera non ha; ma poiché tutto

S'abbandona al piacer, gode e non sente

I rimorsi del cor... Ma oh Dio! pur troppo

Li risento al mio sen, malgrado al cieco

Abbandono di me fatto al diletto,

E mi sgrida l'onore a mio dispetto.

Ah! che farò? Si studi,

Se possibile sia, scacciar dal cuore

Il residuo fatal del mio rossore.

 

Gioie care, un cuor dubbioso

Inondate di piacer,

E trionfi un bel goder

Dileguando il rio timor.

Benché sempre l'amoroso

Duro laccio

È un impaccio,

Non diletto al nostro cor. (parte)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License