Carlo Goldoni
Il signor dottore

ATTO TERZO

SCENA ULTIMA   Beltrame con alcuni strumenti rusticali, fermando Bernardino, e conducendolo per mano

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA ULTIMA

 

Beltrame con alcuni strumenti rusticali, fermando Bernardino, e conducendolo per mano.

 

BELT.

Qua, qua, signor dottore,

A un uom del suo valore

La laurea dottoral che gli si aspetta

È la zappa, il badile e la vanghetta.

(gli presenta tutti questi strumenti rusticali)

BERN.

Oh, non v'incomodate.

Invece della laurea dottorale,

Ho pigliato l'allor matrimoniale.

Ella è mia moglie alfin.

BELT.

Va, disgraziato,

Nella birbanteria sei dottorato.

 

TUTTI

Il dio degli amori

Fa presto dottori

Chi studia quel libro

Che fa innamorar.

FABR.

Anch'io l'ho studiato

E mi ho innamorato,

E vuò, se mi vuole,

Pasquina sposar.

PASQ.

Per me son contenta

Fabrizio sposar.

BELT.

Io torno messere,

Io torno fattore.

Lavori il dottore,

Se vuole mangiar.

 

 

TUTTI

 

 

Di già l'impostura

Non regna, non dura,

Ché alfine l'inganno

Si suol scorbacchiar.

 

Fine del Dramma.


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License