Carlo Goldoni
La villeggiatura

ATTO TERZO

SCENA SETTIMA

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA SETTIMA

 

La Menichina e detti.

 

MEN. L'ho trovata alla fine.

PAOL. Chi è quest'altra ragazza? (alla Libera)

LIB. Una mia amica.

MEN. La riverisco. (a don Paoluccio)

PAOL. Bella, bella essa pure.

LIB. È ancora ragazza la Menichina.

PAOL. La Menichina! oh bella la Menichina! graziosa la Menichina!

MEN. Non sono una signora io; non sono per piacere a lei.

PAOL. Mi piacete assaissimo; vi stimo più di una principessa.

LIB. E io, signore, non vi piaccio più dunque?

PAOL. Sì, tutte due mi piacete. Non faccio torto a nessuna io.

LIB. La Menichina ha il suo merito, non dico, ma io sono una donna, alla fine.

PAOL. È maschio forse la Menichina?

MEN. Signor no, sono femmina.

PAOL. È tutt'uno dunque.

LIB. Ma ella sa poco di questo mondo. Che cosa volete fare di lei?

PAOL. Quello che voglio fare di voi. Tutte due servirvi, se posso; amarvi, se vi contentate.

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License