Carlo Goldoni
I bagni di Abano

ATTO SECONDO

SCENA TERZA   Riccardo e monsieur La Flour

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TERZA

 

Riccardo e monsieur La Flour

 

RICC.

Femmina traditrice! E voi che siete

Mio rivale in amor, che seduceste

Ad amarvi colei ch'era il mio bene,

Voi pagherete il fio delle mie pene.

LA FL.

Che vorreste da me?

RICC.

Rendimi conto

Colla spada, fellon, de' torti miei. (impugna la spada)

LA FL.

Cimentarti con me? Pazzo tu sei.

RICC.

Vieni, o ti svenerò.

LA FL.

Non ho timore.

RICC.

Perfido!

LA FL.

Meco è vano il tuo furore.

RICC.

Lo vedremo.

LA FL.

(Con l'arte

Io lo deluderò).

RICC.

Vieni al cimento.

LA FL.

Vengo, ma ne averai scorno e spavento. (Riccardo spaventato fugge)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License