Carlo Goldoni
La buona figliuola maritata

ATTO PRIMO

SCENA TREDICESIMA   Tagliaferro, poi il Cavaliere

Precedente

Successivo

Link alle concordanze:  Normali In evidenza

I link alle concordanze si evidenziano comunque al passaggio

SCENA TREDICESIMA

 

Tagliaferro, poi il Cavaliere

 

TAG.

Pofera Marchesina!

Ah, star tanto bonina!

CAV.

Galantuomo! (a Tagliaferro)

TAG.

Che foler?

CAV.

È egli vero

Quello che intesi a dir? Che il genitore

Di Marianna sen venga?

TAG.

, mainherr.

CAV.

E pur v'è chi non crede, e chi sostenta

Che siate un impostore.

TAG.

, star vero.

Impostore mi star.

CAV.

Dunque star falso

Che il Barone venir; dunque di fatto

Egli non venirà.

TAG.

Dunque star matto.

CAV.

Più rispetto a un par mio.

TAG.

Star di sua mano

Lettera a me mandata.

CAV.

E dove è il foglio?

TAG.

Star in man de Marianna.

CAV.

Son curioso

Di leggerlo e sentire...

TAG.

Andar in camera

Dove star Marïanna. (accenna la camera)

CAV.

Io non ardisco...

TAG.

Se foi non ardiscar,

Fenir, fenir con mi, non dubitar.

(lo prende per un braccio, e lo conduce in camera di Marianna)

 

 

 


Precedente

Successivo

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (VA1) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2009. Content in this page is licensed under a Creative Commons License