Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

576. Un bon partito

 

Hai sentito a cquer faccia de bbruscotto1


c’antra furtuna mo jj’è ccapitata?
Sposa Lalla2 la fijja ch’è arrestata
de cuer Cencio3 che mmorze4 galeotto.

 

Se la lliticata in zett’o otto,
percortre de la dota a la Nunziata,5
cuattrantre Compagnie l’hanno addotata,
e mmó ttiè cquella che jj’è uscita al lotto.6

 

Certi cazzacci che ssanno li studi
vorebbeno sta cosa criticalla,
perché cce vonno a ttutti cuanti iggnudi.

 

Va bbecche ffijja a un galeotto è Llalla,
ma la su’ dota de trescento scudi
ttrescento raggione pe sposalla.

 

Roma, 8 dicembre 1832 - Der medemo

 




1 Faccia pronta.

2 Accorciativo di Adelaide.

3 Simile di Vincenzo.

4 Morì.

5 La Confraternita dell’Annunziata, e varie altre sogliono annualmente dotare varie fanciulle con alcune decine o unità di scudi.

6 Cadauno de’ cinque numeri estratti al lotto porta seco il nome di una zitella che si dota con cinquanta scudi.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License