Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

686. Le tre ccorone der Papa

 

Vedenno er Papa come se sta ffreschi
pe ccausa de la smossa1 framasona,
ha cchiamato una frotta2 de todeschi
pe gguardajje a Bbologgna una corona.

 

E ddoppo, lui che ssa ccosa se peschi3
pe nnun perde lo Stato a la carlona,
ha ingozzato una frotta de Franceschi,4
che jje ne guarda un’antra in faccia a Ancona.

 

E ddoppo, er russio, er brussio e llingresino
manneranno tre ffrotte pe ppescetta5
a gguardajje la terza a Ffiumiscino.6

 

E intanto, in mezzo a Rroma bbenedetta
je guardeno er triregno e uno e ttrino
li Carbonari7 ar porto de Ripetta.8

 

Roma, 29 dicembre 1832 - Der medemo

 




1 Commozione.

2 Flotta.

3 Cosa egli si faccia.

4 Francesi, in modo scherzevole.

5 Per giunta.

6 Foce del Tevere.

7 Nome amfibologico e precisamente di circostanza.

8 Il minor porto del Tevere a Roma, dove approdono le barche di carbone, vino, ecc.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License