Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

895. Li santi protettori

 

Oggnuno ar Monno ha cquarche ddivozzione:
tutti adoreno er zuSant’avocato.
Li frati vonno bbene a Ssan Lupone,1


e li preti a Ssan Dazzio2 e Ssan Donato.3

 

Chi ddisce un paternostro ar bon Ladrone,
chi vvò Ssan Maggno4 e cchi Ssan Libberato,5
e ’r Papa nostro che nun è ccojjone
tiè ppe ssé Ssan Filisce e Ffurtunato.6

 

Li servitori pregheno San Giobbe,
le donne San Cornelio e Cciprïano,7
e ttutti li paini8 San Giacobbe.

 

Er zanto de li guìtti è Ssan Bassano;9
e oggni Re c’a sto Monno se conobbe
ricurze10 a Ssan Giuvan de Capestrano.11

 

Roma, 13 febbraio 1833

 




1 San Lupo e San Lupone. Vedi il Martirologio Romano.

2 Al 14 gennaio.

3 Al  17 febbraio.

4 Al 5 novembre.

5 Al 20 dicembre.

6 Al 26 febbraio.

7 Al 12 settembre.

8 Giovani alla moda.

9 19 gennaio.

10 Ricorse.

11 S. Giovanni da Capistrano al 23 ottobre.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License