Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1103. Er Rugantino1

 

Ecco llí er fumantino2 ammazzasette:
lui sce faría scappà3 ssubbito er morto.
A oggnette,4 eccolo llí, llui tajja corto,5
e aló,6 mmano a li tòni e a le saette!

 

E pperc’hai la raggione te vòi mette7
da la parte der torto?! ggià,8 dder torto,
der torto, sissiggnora.9 E cche cconforto
sce trovi a rruminà ttante vvennette?10

 

Queste mmattità11 dda regazzoni.
Via, bbutta ggiú cquer zercio:12 animo, dico,
o ttappoggio ducarci13 a li cojjoni.

 

Eh, cqua nun ze fa llomo.14 Co mmé, amico,
sc’è ppoco da rugà.15 Dde li bbruttoni16
sai che cconto ne fo? Mmeno d’un fico.

 

17 marzo 1834

 




1 Maschera del teatro di fantoccini, la quale presenta un linguacciuto attaccabrighe che finisce poi sempre per toccarne da tutti, e di numerare a debito altrui le busse del proprio conto: carattere non reperibile fra i soli uomini di legno.

2 Fummantino: permaloso orgogliosetto.

3 Egli ci farebbe uscire.

4 A ogni et, ad ogni nonnulla.

5 Taglia corto, va per le brevi.

6 Alò, per allons. Vedi nota al Son…

7 Ti vuoi mettere.

8 Si certamente.

9 Ad ogni uomo o donna si del sissignora.

10 Vendette.

11 Mattità: mattezze.

12 Quel selcio, cioè: quella selce.

13 O ti applico due calci.

14 Non si fa l’uomo, non ci si danno arie da uomo fatto.

15 Rugare. Il verbo da cui nasce il nome di Rugantino.

16 Delli bravacci.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License