Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Giuseppe Gioachino Belli
Sonetti romaneschi

IntraText CT - Lettura del testo

Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

1228. Santa Filomena1

 

È ariscappata fòra un’antra santa,
bbattezzata pe ssanta Filomena:
che de miracoloni è ttanta piena,
che in men d’un crèdo2 ve ne squajja3 ottanta.

 

Quello poi ch’è una bbuggera ch’incanta
è cche li fa ppe bburla, ch’è una sscèna!
A cchi annisconne4 er pranzo, a cchi la scéna...5
e ttantantri6 accusí, nnòvi de pianta.

 

la senti viení, mmó ttorna vvia:
tte se mette a rride7 accap’al letto:
tte fa cquarcunantra mattería.

 

Dicheno ch’è una santa, e ll’hanno detto
puro8 li Preti; ma ppe pparte mia
io la direbbe9 un spirito folletto.

 

21 aprile 1834

 




1 Questa è una recente santa di Catacombe. Tutto quello che se ne conosce è lo scheletro. La vita poi (accuratamente scritta e circostanziata) e sino il nome di lei, sono tutta scienza di rivelazione.

2 In meno che non si reciti un credo.

3 Ve ne squaglia: ve ne sciorina.

4 Nasconde.

5 Cena.

6 Tanti altri.

7 A ridere.

8 Pure.

9 La direi.

 

 






Precedente - Successivo

Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License