Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Statuto F. s. M. P. - 1898
Lettura del testo

STATUTO DELLE FIGLIE DI SANTA MARIA DELLA PROVVIDENZA (1898)

CAPITOLO VI DEI VOTI RELIGIOSI DI POVERTÀ, DI CASTITÀ ED OBBEDIENZA IN SPECIE

Articolo VI DEL VOTO DI OBBEDIENZA

«»

- 205 -

Articolo VI

 DEL VOTO DI OBBEDIENZA

 

1. Le Figlie di santa Maria della Provvidenza obbediscono nel senso di sottomettere la propria mente e volontà alla mente ed alla volontà dei superiori e di non volere essere libere in qualsiasi modo o tempo della loro vita.

2. Questo sacrificio della loro volontà e del loro cuore lo fanno per l'intima convinzione di ciò che ne dice la fede, che cioè chi obbedisce ai superiori obbedisce a Dio stesso.

3. Con questo sentimento di fede uniformano di cuore il proprio modo di vedere e di sentire secondo lo spirito della Regola.

4. [13]Possono e devono le Figlie di santa Maria della Provvidenza dire la propria opinione nei casi dubbi, ma poi si acquetano alle decisioni dei superiori legittimi.

5. Obbediscono in tutto ciò che non è peccato e devono persuadersi che il Signore aiuti coi suoi lumi chi deve comandare e desse devono con molta preghiera ottenere copia sempre maggiore di divina grazia.


«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma