Luigi Guanella: Opere edite e inedite
Luigi Guanella
Cento lodi in ossequio...
Lettura del testo

CENTO LODI IN OSSEQUIO AL IV CENTENARIO DAL TRANSITO DEL BEATO ANDREA DA PESCHIERA APOSTOLO DELLA VALTELLINA

XIV. La prima Comunione

«»

[- 508 -]

XIV.

La prima Comunione

  [58]Facciamoci entro all'abitazione della famiglia cristiana de' Greghi in Peschiera. Il padre e la madre volgono sguardi al fanciulletto Andrea che di frequente fra il giorno prega dinanzi all'imagine della Vergine e dice: "Cara madre vergine Maria, fate che io salvi l'anima mia! Ditelo, o Vergine, al vostro divin Figlio che io nol merito, ma egli che dica una parola ed entri nella casa dell'anima mia"81. I genitori sentonsi il cuore a battere di gioia nel petto, pregano con lui giovinetto e attendono l'indomani d'un solenne . Andrea per tempissimo il saluta con dire: "Salvete, albori di un felicissimo

 - 509 -

!". E d'un tratto s'accompagna ai genitori ed è alla chiesa della sua [59]Peschiera, dove stando genuflesso piange e confessa que' nei che egli deplora come falli ingratissimi, e intanto colla voce e coi sospiri grida: "Venite, o Gesù, e non tardate". Ed ecco mistero di carità! Il fanciullo apre le braccia e le giunge. Si fa raggiante in viso e poi si racchiude muto in se stesso. Ei più non guarda, nulla intende. Vedesi82 intorno il cantico degli angeli, ed egli in cielo in un'estasi di paradiso. I genitori che gli son dai fianchi guardansi attoniti e sclamano: "Momento felice! Noi siamo fortunati, il cielo conservi a lungo un angelo in carne in grembo alla famiglia nostra".





p. 508
81 Cfr. Mt 8, 8.



p. 509
82 Originale: Videsi.



«»

IntraText® (VA2) Copyright 1996-2016 EuloTech SRL
Copyright 2015 Nuove Frontiere Editrice - Vicolo Clementi 41 - 00148 Roma