Addio, Amore!
    Parte, Cap.
1 1, I| abbiamo fatto insieme, si va dileguando, ogni giorno. 2 1, I| sarai a lungo infelice; va, la vita è ancora bella 3 1, III| bassi, a passi cauti, si va a deporre sopra una tomba 4 1, III| scambiavano qualche parola:~ ~– Va meglio?~ ~– Pare.~ ~– Ha 5 1, IV| canto, sul palcoscenico, si va così restringendo. Una folla 6 1, IV| stola della fanciulla che va in società, si sfioravano. 7 1, IV| stanchezza abbatte la folla, che va piano, portando in giro 8 1, IV| Sì, l'addio: la moglie va via col marito, la fanciulla 9 1, IV| col marito, la fanciulla va via col padre, tutte se 10 1, V| Dias trionfalmente:~ ~– Va bene così?~ ~– Di che? – 11 1, VI| uno sciocco pauroso, che va a denunciare al tutore la 12 2, I| fiore.~ ~– A che ora si va alle corse? – ella domandò, 13 2, I| egli ritto sul prato:~ ~– Va a casa.~ ~– Tu non vieni 14 2, I| Carafa e Marco Paliano.~ ~– Va benedisse Anna.~ ~Vide 15 2, III| le idealità:~ ~– , come va la corte, Luigi? – gli disse 16 2, IV| cameriera di Anna a Laura.~ ~– Va bene: state attenta, se 17 2, IV| di mio marito, Laura.~ ~– Va al manicomio, va, sorella: 18 2, IV| Laura.~ ~– Va al manicomio, va, sorella: che sei pazza.~ ~– 19 2, IV| Forse che una donna come me, va nella stanza di un uomo 20 2, IV| sua morbosa gelosia; tutto va nel fango; l'amore colpevole 21 2, IV| ve lo assicuro.~ ~– Ah, va bene – ella disse, con gli 22 2, IV| labbra s'irrigidivano.~ ~– Va , che non muori! Per morire 23 2, IV| ammirare, nella passeggiata che va a fare, ella mise un leggiadro All'erta, sentinella! Racconto, Cap.
24 Ert, I| al primo barcaiuolo.~ ~— Va bene.~ ~E la salita all' 25 Ert, II| abbandonati, dove nessuno va, da mesi e da anni, dove 26 Ert, III| ma chi sa leggere, non va in galera.~ ~— Tu sei un 27 Ert, III| con una cera spaurita.~ ~— Vacomandò il ragazzo.~ ~— 28 Ert, IV| sogno dell'unità, ecco, si va avverando, con una nuova 29 Ert, IV| Gigogin e L'armata se ne va. Ma quando intese il suono 30 Ert, V| non ve lo scordate.~ ~— Va benedisse il capitano. — 31 Ert, V| riposimormorò ella; — va a dormire.~ ~— Tornerò — 32 Ert, VII| assai sottovoce:~ ~— Chi va ?~ ~Non ebbe nessuna risposta. 33 Terno, I| cominciava a vestirsi.~ ~— Va alla scuola e impara la 34 Terno, I| questo non regge più.~ ~— Va bene.~ ~— Vieni, vieni, 35 Terno, I| Cilentana. — Ebbene, come va? Stai facendo la cura di 36 Terno, I| io. Se no, il gioco non va. Vi fidate che faccia io 37 Terno, II| quattro, dopo aver detto va bene, si sarebbe riaddormentata 38 Terno, II| indebolirono, si schiusero.~ ~— Va ad apriredisse alla figliuola, 39 Terno, II| santarello anche lui. Ora lui va a Pugliano, a curarsi la 40 Trent, II| Se sapessi almeno dove va? Ma non so niente, io, proprio 41 Trent, II| vero sacrilegio....~ ~— Va, va, povera Raffaella!... — 42 Trent, II| vero sacrilegio....~ ~— Va, va, povera Raffaella!... — 43 Trent, III| napolitani.~ ~— La signora non va a fare spese? chiese la Gli amanti: pastelli Par.
44 Stresa | del prezioso tesoro che va a ricercare, non ha per 45 Vincen | Gesualda? - disse lui.~ ~- Va esigendo denaro.~ ~- E Fortuna?~ ~- 46 Vincen | detto, non può essere.~ ~- E va, che sei una bestia!~ ~Il 47 Marqui | sono di assoluta necessità. Va , che vi sarà una larga 48 Sorel | Hai aspettato troppo: va, va a buttarti nel Tevere, - 49 Sorel | Hai aspettato troppo: va, va a buttarti nel Tevere, - 50 Sorel | infinita debolezza.~ ~- Va, va, sarai più felice, morto, - 51 Sorel | infinita debolezza.~ ~- Va, va, sarai più felice, morto, - 52 Sorel | gli avessero detto:~ ~- Va, va, sarai più felice, morto.~ ~ ~ ~ 53 Sorel | avessero detto:~ ~- Va, va, sarai più felice, morto.~ ~ ~ ~ 54 Sorel | cercandogli i denari:~ ~- Va, va a buttarti nel fiume: 55 Sorel | cercandogli i denari:~ ~- Va, va a buttarti nel fiume: sarai 56 Sorel | capo basso aspettando.~ ~- Va via, va via, - gli disse 57 Sorel | aspettando.~ ~- Va via, va via, - gli disse Julian 58 Maria | signora che passeggia, o che va a visitare una signora sua Le amanti Parte, Cap.
59 Fiamm, I| nelle mattinate di autunno va in cenere sotto il piede 60 Fiamm, I| terra da un orologio che non va, o da un cocchiere che non 61 Sole, I| cortesia.~ ~- Allora, tutto va bene, vi lascio insieme - 62 Sole, III| di Giovanni: che chi non va, ha paura di andare; e chi 63 Sole, IV| quando posso venire.~ ~- Va bene.~ ~E lentamente lo 64 Amant, II| vinto dalla compassione:~ ~- Va a letto, cara,~ ~- No, ti 65 Amant, II| Io ho molto da scrivere, va, va.~ ~- Che importa? aspetto.~ ~- 66 Amant, II| ho molto da scrivere, va, va.~ ~- Che importa? aspetto.~ ~- 67 Amant, III| Io torno subito.~ ~- Va bene.~ ~Veramente non si 68 Sogno | di Santa Lucia, donde si va ai bagni la mattina; dove 69 Sogno, II| mesi per obbedirla.~ ~- Ah, va bene, ho inteso - ella disse, La ballerina Cap.
70 I | cinquanta la sera, quando tutto va bene, quando è San Carlo 71 I | chiesto la elemosina.~ ~— E va bene, — disse il fioraio, 72 I | crisantemi bianchi.~ ~— Ah! va bene. Metteteci qualche 73 II | qualcuno...~ ~— E deciditi, va, figliuola mia — esclamò 74 II | avvicinandosi.~ ~— Ah! Va bene, grazie, mi hai rassicurata. 75 III | fermandosi per cortesia.~ ~— Va presto, il Rolla, alle Varietà, 76 III | Varietà, cara, carina?~ ~— Va sabato prossimo; fra tre 77 III | modeste, più volgari e vi va gente minuta: il restaurant 78 IV | spettatori, dove ogni socio va a dare una capatina, nelle 79 IV | al Molo. Chi ha lingua, va in Sardegna.~ ~Ella ripassò I capelli di Sansone Cap.
80 I | le bozze a papà.~ ~— Ah! va bene, — disse Riccardo, 81 I | andare in anticamera.~ ~— Va: non t'insudiciare.~ ~— 82 I | lentamente una pesca.~ ~— Come va?~ ~— Va bene, — rispose 83 I | pesca.~ ~— Come va?~ ~— Va bene, — rispose quella, 84 I | giornale, il capocronaca mi va, è molto forte, così lo 85 I | Qualche santo provvederà.~ ~— Va bene, papà.~ ~E si riaddormentò.~ ~ 86 II | primizia innocente e forte che va a morire quasi sempre ignota, 87 II | Non ho deciso ancora.~ ~— Va , che non vuoi dirlo!~ ~ 88 II | Baiardo?~ ~— Sì.~ ~— Come va questo? Se il direttore 89 II | molto applaudita...~ ~— Va al diavolo! — gridò Riccardo 90 II | spiegò poi a Brandi, — e va a colazione.~ ~— Ah! bravo, — 91 II | si mise in movimento, un va e vieni rapido, rumoroso, 92 III | Neppure dieci.~ ~— Eh va al diavolo! — gridò Joanna, 93 III | sul muratore sfracellato: va all'ospedale.~ ~— Sì: ma 94 III | Riccardo.~ ~— La tua prosa va; tutti la vogliono, Tu prendi 95 III | imbarazzo. — Perchè non va al concerto Cesi, invece 96 III | amici, con le lotterie. Ci va, almeno, a Villa Borghese 97 III | Andiamo... al Corso, va piano, che non vi è premura.~ ~ 98 III | È tardi, il giornale va in macchina.~ ~— Lo farò 99 III | Rosa, nessuna di queste va!~ ~— Figlio mio, che v'ho 100 III | il favore di aprire.~ ~— Va bene, sora Rosa, aprirò...~ ~— 101 IV | Il signor Frati.~ ~— Va bene; portami la posta.~ ~ 102 IV | tremava lievemente.~ ~— Va bene, ci penseremo domani. 103 IV | Malgagno non finisce più.~ ~— Va bene, — disse Joanna indifferente, 104 IV | insultante, — così non si va avanti. Per fare un favore 105 IV | dipendesse da me...~ ~— Va bene, — disse Riccardo, 106 IV | morte. Ora fammi un favore, va a cercare quanti più puoi 107 IV | investirti dei miei poteri.~ ~— Va bene, — disse Frati, — andrò, 108 V | vita dell'insegnante non mi va, non sono nato per fare 109 VI | che mi piace? A che ora va in macchina il Tempo?~ ~— 110 VI | Non intendo. Talvolta non va in macchina?~ ~— Talvolta.~ ~— 111 VI | pagina, o il motore non va, o i nastri non afferrano 112 VI | suo piatto.~ ~— Perchè non va altrove? — chiese Antonio 113 VI | quattrocento lire: se no, non va in macchina.~ ~— Deve aver 114 VI | domandarla di nuovo.~ ~— Va bene, — disse l'altro sbadigliando.~ ~ 115 VI | carta, macchinalmente.~ ~— Va benedisse. — Va di : 116 VI | Va benedisse. — Va di : ora darò le venticinque 117 VI | quotidiana: oggi se ne va uno scrupolo, domani si Castigo Cap.
118 I | ombra di presentimento. Come va che, di un tratto, quando 119 I | l’ironico insulto, come va, che egli aveva subito pensato 120 I | Perché Vostra Eccellenza non va a riposare?... Resto io...~ ~— 121 III | figura muliebre, Ginevra che va a cercare l’amante?~ ~Luigi 122 IV | i freddi cuori.~ ~— Ah, va bene — ella disse, con una 123 IV | Da... sempre.~ ~— Ah, va bene — ella concluse, col 124 V | diss’ella.~ ~— Sì.~ ~— Ah, va bene.~ ~E si alzò dal cuscino. 125 V | braccia, orgogliosamente.~ ~— Va bene. Ella era nella sua 126 VI | fare.~ ~— Molti affari.~ ~— Va bene. Quando sarai libero, 127 VI | accompagnata nella sua stanza.~ ~— Va bene — ella rispose senz’ 128 VI | Europe? L’avversario non va a cercar l’avversario, mai, 129 VI | avrebbero fatto come Cesare.~ ~— Va bene, dunque — soggiunse, 130 VI | Te lo dirò.~ ~— Ah va bene — e parve soddisfatta.~ ~— 131 VI | nei binari del tram che va da via Nazionale a piazza 132 VI | viene da Roma e che se ne va lungo il fiume, sinuosamente.~ ~— 133 VI | indicandogliela.~ ~— Sì, signoria.~ ~— Va verso Roma?~ ~— A San Pietro.~ ~— 134 VI | la campagna triste, che va lentamente ascendendo verso 135 VI | Sebastianello, la via che va al Pincio. In un minuto 136 VI | amico mio, o qui tutto va in rovina. Francamente, 137 VI | egli rispose:~ ~«Grazie: va bene: verrò. — Cesare».~ ~ 138 VI | ricamato di oro.~ ~— Tutto va benesoggiunse Cesare, 139 VII | trovato il posto.~ ~— Questo va bene. Ma alle due, così 140 VII | innanzi a Morteo.~ ~— Tutto va bene, dunque — ripeteva 141 VII | quella del suo avversario. Va bene?~ ~— Va bene. Purché 142 VII | avversario. Va bene?~ ~— Va bene. Purché Laura non sappia 143 VII | nastro della spada?~ ~— No, va bene.~ ~Tornabuoni guardò 144 VII | Svizzera, a cercare asilo.~ ~— Va bene.~ ~— Fatti mandare 145 VII | torneremo più, a Napoli.~ ~— Va bene — e gli stese la mano.~ ~ 146 VII | tua moglie...~ ~— Ma essa va a Napoli... ma egli ci va...~ ~— 147 VII | va a Napoli... ma egli ci va...~ ~— Parti per la Russia, 148 IX | Fra un’ora.~ ~— Dove va?~ ~— Non lo so.~ ~— Non 149 IX | la sua volontà.~ ~— Dove va la Chimera? — chiese al 150 IX | domattina: ditemi; dove va, ditemelo!~ ~Il servo fece 151 IX | non sapete... ditemi, dove va?~ ~— Io non lo so, Eccellenza.~ ~— 152 IX | tutto... ma io non so dove va la Chimera.~ ~— Ve ne prego... 153 X | requiem, e il morto se ne va, senz’aver punto disturbato 154 X | con un gesto incerto.~ ~— Va bene, va benesoggiungeva 155 X | gesto incerto.~ ~— Va bene, va benesoggiungeva il cocchiere 156 X | ossessione, Cesare.~ ~— Va da Charcot: fatti curare. 157 X | Innocente, Anna.~ ~— Ah, va benedisse il morente Dal vero Par.
158 2 | donde viene non si sa, dove va non si conosce; può morire, 159 3 | vivere senza di esso, ne va della dignità; l'attenzione 160 4 | buone ragioni per cui si va via. Ragioni solide: una 161 4 | assiduo, continuo, non se ne va più. È un dispiacere vago, 162 4 | pena è sempre , anzi si va accentuando, si disegna...... 163 4 | mente ogni linea; non si va più fuori quasi a prolungare 164 4 | pallidi e scomposti, si va e si viene senza far nulla, 165 4 | trovano il loro posto, tutto va di traverso. Qualche sera, 166 5 | penseremo.~ ~Una moglie va in giro raccomandando alle 167 5 | maestra elementare dove va la sua figlietta, è elettrice, 168 5 | un grande affetto filiale va sempre a riprendere la bambina; 169 6 | abiti oscuri; quando si va in un angolo a pensare, 170 6 | romba il tuono ha paura e va a nascondere la testa sotto 171 6 | Roberto?~ ~- Nix; egli va al suo circolo, dove vi 172 6 | solo, fuori il terrazzo. Va a fargli compagnia tu.~ ~- 173 6 | attendo.~ ~- Dammi un bacio e va a letto. Buona sera, bambina.~ ~- 174 10 | epoca!~ ~ ~ ~Così è, non si va più a caccia. Mentre gli 175 10 | cerca, lo si vuole, lo si va cacciando - e lui duro, 176 10 | pulita, che si rispetta, va a Castellammare o a Montecatini; 177 12 | stendersi sulla poltrona.~ ~- E va bene, facciamo questo sacrificio 178 13 | a terra per la rabbia e va dal profumiere per non ascoltare 179 13 | mentre tua sorella se ne va per quattro mesi Dio sa 180 15 | la villa, gli alberi e si va a cercarli con premura, 181 15 | ad incanalare e che se ne va tranquilla per le sue faccende. 182 17 | eccellenti: sbadigli. Il sole va, viene, fa le smorfiette 183 17 | l'inglese, genere che si va facendo rarissimo e difficile, 184 17 | disprezzali, prendi un'altra via. Va all'aperto, sconvolgi, rovina, 185 22 | appare in quel poeta che va a morire sopra un lettuccio 186 26 | specialmente che quando va via, non manca mai di dirmi: « 187 26 | accompagnarmi ai bagni. Va a fare un viaggio diplomatico, 188 28 | cravatta splendida ed i guanti; va in campagna con la famiglia 189 30 | venditrice di acqua e di aranci va su e giù lungo i binarii: 190 32 | disporre di pochi soldi, va al teatro per dimenticare 191 33 | godimento si raffina quando ci va con un biglietto regalato: 192 33 | fianco; ma che importa? si va: tanto basta!~ ~Quel giorno 193 33 | la casa è sossopra, tutto va di traverso, regna la confusione; 194 34 | rimembranze che arriva e se ne va, per ritornare e per andarsene 195 35 | apparenza fresca, se ne va tutto ardito pel mondo, Donna Paola Capitolo
196 1 | O povero uomo che dormi, va, adora una donna sino a 197 2 | innanzi al portone.~ ~- Chi va ? - chiese la sentinella, Ella non rispose Parte
198 1 | segue le linee della testa e va a raccogliersi in un grosso 199 1 | gratulatorie che Ella, certo, va ricevendo da ogni parte, 200 2 | conducono via, poichè ella va via, io parto, per seguirla, 201 2 | ed egli, tutte le notti, va a giuocare, come prima, 202 2 | come prima, come sempre; va a giuocare, sino all'alba. 203 2 | sul limitare della via che va a Barnes: nessuno mi scorgerà. 204 3 | nessuno lo sa o nessuno ci va, perchè è troppo solinga, Fantasia Parte
205 1 | cadenti, trasalendo.~ ~- Ti va il sangue alla testa, Lucia - 206 1 | Non importa, non importa, va pure.~ ~- Ebbene, lavorate 207 2 | in camera?~ ~- Tutto.~ ~- Va pure.~ ~Checchina uscì. 208 2 | pelle? Vado a vestirmi. Tu va a vedere che fa il pasticcio 209 2 | quel Galimberti che ti va dietro dappertutto, che 210 2 | dai miei poveri non si va che alle quattro. Sono appena 211 2 | esce prima del tempo o non va punto.~ ~- Ah sì? - disse 212 2 | se non fa troppo freddo, va un po’giù e facci portare 213 2 | lascia un vano rotondo.~ ~- Va, fammi portare un gelato. 214 2 | tacitamente alla cugina: se ne va o non se ne va questo seccatore? 215 2 | cugina: se ne va o non se ne va questo seccatore? E lei 216 2 | mio governo m'ha detto: va, sarai ricevuto bene, con 217 2 | per l'ora del pranzo.~ ~- Va, Alberto mio, va a passeggiare. 218 2 | pranzo.~ ~- Va, Alberto mio, va a passeggiare. Potessi venire 219 2 | fa cattiva impressione. Va tu.~ ~- Andrei.... se non 220 2 | venire in carrozza.~ ~- Va pure. Io rimango sola volentieri.~ ~- 221 2 | quistione.~ ~- Vestiti dunque e va.~ ~Quando Giuditta e Caterina 222 2 | prima, senza parlare.~ ~- Va pure, Caterina. Io leggerò 223 2 | dispiace....~ ~- Bene, penserò. Va, cara, va.~ ~Andrea ascoltava 224 2 | Bene, penserò. Va, cara, va.~ ~Andrea ascoltava senza 225 3 | Quando hai finito, va nel parco, dove è la tua 226 3 | boschetto, intorno al lago. Ma va presto. Io vado a dormire. 227 3 | per l'ora del pranzo.~ ~- Va bene: dormi tranquillo.~ ~ 228 3 | Moltissimo: il sangue va loro alla testa come agli 229 3 | corrente, a vedere dove se ne va - gli disse Lucia.~ ~- Per 230 4 | t'amo - tu mi ami - tutto va bene.~ ~Gli è che la giornata 231 4 | Senti, Caterina, va in camera e portami la mia 232 4 | vuoi leggere adesso? Si va a pranzo, sai.~ ~- Veggo 233 4 | sulla via di san Nicola, che va da Caserta a S. Maria: Andrea 234 5 | digradanti al mare.~ ~- Va ai Bagnoli - gli disse Andrea, 235 5 | disfatto.~ ~- Ebbene, come va la lite? - gli domandò Caterina 236 5 | fatti dare la ricevuta.~ ~- Va bene. Vuoi ancora del caffè?~ ~- 237 5 | Certo. L'aria ti farà bene. Va a piedi: anche il cammino 238 5 | le braccia pendenti.~ ~- Va a vestirti, va, cara.~ ~ 239 5 | pendenti.~ ~- Va a vestirti, va, cara.~ ~Ella se ne andò, 240 5 | credi. È ora, core mio: va e ritorna presto.~ ~Lucia 241 5 | dalla piccola posta.~ ~- Va bene. Andate pure: fate 242 5 | raggiungerli. Già chi ci va? M'hanno assassinato. Eppure 243 5 | pel vino di Francia.~ ~- Va bene: e di questo qui di 244 5 | Sì, signorina.~ ~- Va bene; potete andare. Oggi Fior di passione Novella
245 1 | O povero uomo che dormi, va, adora una donna, sino a 246 4 | innanzi al portone.~ ~- Chi va ? - chiese la sentinella, 247 8 | mi ai nervi.~ ~- Ora va bene - approvò lei col capo, 248 10 | d'umidità. Il sangue mi va al cuore, ma oso domandare:~ ~- 249 14 | Vieni. Questa sera egli va a Roma, per quattro giorni. 250 16 | morenti: quando non lo vedo, va lentissima l'ora nell'intensa 251 16 | questa roba non serve, e che va sempre a finire, in cucina, 252 18 | osò dire il cameriere.~ ~- Va bene, andate - disse severamente 253 20 | compare. Non si affretta, non va lenta; il suo passo ritmico L'infedele Parte, Cap.
254 Inf | tenerezza degli occhi di Luisa va sino al languore e quasi 255 Inf | si leva, parla, sorride, va, viene, compare e scompare, 256 Inf | piccola anima. Per lei si va in rovina, egualmente, ma 257 Inf | ripiegato il foglio, lo ripose. Va bene? - egli domandò, voltandosi 258 Inf | guardava, come perduto.~ ~- Va di - gli disse lei - 259 Inf | di - gli disse lei - va in salone. Aspettami.~ ~ 260 Inf | compatisci? Non compatirmi. Va a fare le tue valigie, per 261 1 | forse, un vestito che vi va bene; un significato più 262 Att | d'umidità. Il sangue, mi va al cuore, ma oso domandare:~ ~- Leggende napoletane Par.
263 1 | un’altra colonia se ne va sopra un’altra collina ed 264 6 | il mare per confidente e va a narrargli il disfacimento 265 9 | Se la vendita in bottega va male, se il superiore dell’ 266 11 | delle sirene della terra? Va sulla spiaggia brulla del 267 13 | avete visti, nevvero? Si? Va bene; tiro innanzi.~ ~L’ 268 14 | ideale raggiunto, toccato, va in pezzi –– l'arte si vendica O Giovannino, o la morte Par.
269 1 | catena, assai pesante.~ ~«E va bene» rispose la sottil 270 1 | fare».~ ~«Il vestito mi va un po' largo».~ ~«Non è 271 2 | pinzochera, «e vi vuole ».~ ~«Va bene: ditele che vengo».~ ~ La mano tagliata Par.
272 1 | quella delle cravatte.~ ~— Va bene: va. — ~ ~La sorpresa 273 1 | delle cravatte.~ ~— Va bene: va. — ~ ~La sorpresa cresceva. 274 1 | rinviato gli oggetti.~ ~— Va bene, grazie.~ ~— Comanda 275 1 | ritrovato?~ ~— Oh, è facile! Si va in questura e si deposita 276 1 | Io non sono curioso.~ ~— Va , che tu fremi di sapere 277 1 | Ci credo, ecco.~ ~— Va a finire che morirò di paura, 278 1 | torno: aspettami qui.~ ~— Va bene.~ ~— Non ti muovere, 279 1 | dire che il secondo affare va malissimo?~ ~— Malissimo, — 280 1 | sorprendere quell'anima!~ ~— Va bene, Maestro. Volete voi 281 1 | diventata più forte.~ ~— Va a letto, Rosa, — disse il 282 1 | altra riprese la calza.~ ~— Va a letto, va, — replicò il 283 1 | la calza.~ ~— Va a letto, va, — replicò il vecchio, stizzito.~ ~— 284 1 | sua triplice miseria.~ ~— Va a letto, padre, va, va! — 285 1 | Va a letto, padre, va, va! — ella soggiunse, con 286 1 | Va a letto, padre, va, va! — ella soggiunse, con voce 287 1 | perchè lo odii?~ ~— Padre, va a letto, va! — ~ ~Egli sospirò, 288 1 | Padre, va a letto, va! — ~ ~Egli sospirò, profondamente. 289 1 | debole, vinta, perduta.~ ~— Va bene; ma siete giovane, 290 1 | padre a traverso la saletta va alla scala. …~ ~— La mia? 291 1 | richiude il portone: dopo se ne va a letto.~ ~— E hai udito, 292 1 | chieggo sempre. Sono stanca, va a letto Rosa.~ ~— Buona 293 1 | po’ tremante, Roberto.~ ~— Va bene, — ella rispose, anch' 294 1 | stupiti.~ ~— In campagna! si va in campagna, — disse Héliane, 295 1 | tardi, più tardi, forse.~ ~— Va bene, — ella disse, freddamente, 296 2 | Marcus Henner.~ ~— Suo padre va ramingando di paese in paese.~ ~— 297 2 | abbassando gli occhi.~ ~— Va via, — gli disse il padrone.~ ~— 298 2 | perdoni. … — balbettava.~ ~— Va via!~ ~— Nessuno ama quella 299 2 | non avere nessun male.~ ~— Va bene.~ ~— Se durante i due 300 2 | qui, fra due giorni.~ ~— Va bene. — ~ ~Tutte le risposte 301 2 | alla più giovane.~ ~— Ah! va bene, — mormorò la conversa.~ ~ 302 2 | non mi riguardano più.~ ~— Va bene; ma costei vuole forse 303 2 | per rassicurarmi.~ ~«— Va bene, ma vogliate non trattarmi 304 2 | di trovarmi un uomo.~ ~— Va bene.~ ~— Non so come si 305 2 | guardava quietamente.~ ~— Si va, — rispose costui, semplicemente, 306 2 | rabbino maggiore di Londra ci va spesso, sebbene questo Marcus 307 2 | un silenzio tragico.~ ~— Va a succedere una disgrazia, — 308 2 | trasportata dovunque si va coi suoi mobili di sposa, 309 2 | Ogni sera, Marcus Henner va a salutarla, le parla a 310 2 | Sì, spesso.~ ~— Chi va ad aprir loro il portone?~ ~— 311 2 | amico, che gliela manda.~ ~— Va bene.~ ~— Che se è veramente 312 2 | notte.~ ~— Alle undici, va bene, — disse Roberto.~ ~— 313 2 | ira di Marcus Henner.~ ~— Va bene, siete un galantuomo, — 314 2 | erano quelle di un uomo che va alla morte: la prima a Ranieri 315 2 | Roberto Alimena.»~ ~— Va bene, — disse il conte Ranieri La moglie di un grand’uomo, ed altre novelle scelte dall’autrice Novella, Cap.
316 Mog, -| specialmente che quando va via, non manca mai di dirmi: « 317 Mog, -| accompagnarmi ai bagni. Va a fare un viaggio diplomatico, 318 Trion, I| senza sorrisi; quando si va in un angolo a pensare, 319 Trion, I| in abito da uscire.~ ~— Va fuori, mamma?— disse Lulù.~ ~— 320 Trion, II| romba il tuono ha paura e va a nascondere la testa sotto 321 Trion, III| te…Roberto?~ ~— Nix, egli va al suo circolo, dove vi 322 Trion, V| attendo.~ ~— Dammi un bacio e va a letto. Buona sera, bambina.~ ~— 323 Inter, I| stendersi sulla poltrona.~ ~— E va bene, facciamo questo sacrificio 324 CasaN, -| assiduo, continuo, non se ne va più. È un dispiacere vago, 325 CasaN, -| pena è sempre , anzi si va accentuando, si disegna.... 326 CasaN, -| mente ogni linea; non si va più fuori, quasi a prolungare 327 CasaN, -| pallidi e scomposti, si va e si viene senza far nulla, 328 CasaN, -| trovano il loro posto, tutto va di traverso. Qualche sera 329 Palco | godimento si raffina quando ci va con un biglietto regalato: 330 Palco | la casa è sossopra, tutto va di traverso, regna la confusione; 331 CoBor | freschezza giovanile che se ne va; ai ballonzoli, convenzionalmente 332 CoBor | poco conveniente. Il bazar va male, molto male, tanto 333 CoBor | bellimbusto sfaccendato.~ ~— Va dietro ad ogni gonnella.~ ~— 334 Silv, II| rimembranze che arriva e se ne va, per ritornare e poi andarsene 335 Idil, I| disporre di pochi soldi va al teatro per dimenticare Nel paese di Gesù Parte, Cap.
336 1, II| campagna che da Alessandria va a Ramleh, dimora estiva 337 1, II| ogni gomito della via, che va lungo il fiume, la visione 338 1, III| del dromedario, che se ne va verso l’orizzonte. Un suono 339 1, V| nello spirito di colui che va in Palestina, l’Egitto tramonta, 340 1, V| vero del viaggio. Colui che va, da un battello a un albergo, 341 1, V| riappare al navigante, che va verso Soria, irresistibilmente.~ ~ ~ ~ 342 1, V| sono lontani, e la nave va dove Goffredo di Buglione 343 1, V| piccola folla, infine, che va nella terra sacra ai più 344 1, V| pellegrinaggio dei musulmani, che va alla Mecca e si dirige verso 345 1, V| ignoranti, non sanno come ci si va, in Palestina! Peccato! 346 2, I| viaggiatore anodino e anonimo, che va in un qualunque insignificantissimo 347 2, II| l’acqua benedetta, che vi va sul volto e sulle mani, 348 2, V| ogni giorno. Chiunque se ne va, ha già salutato la tomba 349 2, V| preghiera; poi, si leva e se ne va. Invece, sulla piazza, i 350 4, II| azzurro così tenero che va nel bianco, il giardino 351 4, III| gruppo di persone che gli va incontro, è Maria Vergine, 352 4, III| dalle labbra di Colui che va ingiustamente alla morte: 353 5, I| collina! In un’ora vi si va da Gerusalemme, e vi è miracolosamente 354 5, I| Betlemita è viaggiatore. Esso va lontano, da Betlemme a Roma, 355 5, I| la lingua del paese dove va, guardando, osservando, 356 5, I| cotone azzurro cupo, che va dal collo sino ai malleoli; 357 6, I| zanzare di questo mondo, si va al tetro lago d’Asfaltide 358 6, I| del tremendo incendio, si va a quel fiume Giordano, dove 359 6, I| battezzò. Ora vi è chi non va in Samaria, una delle regioni 360 6, I| profonde riflessioni; poi va a parlare di Gerico, altrove).~ ~— 361 6, I| Certamente.~ ~— Allora vi si va con sicurezza?~ ~— Con sicurezza 362 6, I| pensoso: si fa coraggio e va a parlare di Gerico in un 363 6, I| cioè con questo tributo, si va sicuri, allora?~ ~— Quasi.~ ~— 364 6, I| prendono insolazioni.~ ~— Va bene.~ ~— Meglio sarebbe, 365 6, II| Per lo più, a Gerico, si va a cavallo. Sono sei ore, 366 6, II| è dentro, è sollevato e va, va, ondeggiando un poco, 367 6, II| dentro, è sollevato e va, va, ondeggiando un poco, non 368 6, II| ondeggiando un poco, non molto, va, dando a chi è seduto dentro, 369 6, II| sicuro! E il palanchino va, va, in tutto quel nero, 370 6, II| sicuro! E il palanchino va, va, in tutto quel nero, penetrandovi 371 6, II| colpisce la carovana che va sempre, in questo lume del 372 6, II| imponenza. La gente che va, nell’alba, è pallida e 373 6, III| gambe si alzano, il busto va giù, la bocca beve involontariamente 374 6, IV| mossa dalla carovana, che va, che va. Le erbe crescono: 375 6, IV| dalla carovana, che va, che va. Le erbe crescono: oramai 376 7, I| dunque, in Galilea, che si va a cercare il bel tempo giovanile 377 7, II| agricola e orticola, che va dalla città sporca e nera, 378 7, III| si ha fede ancora. Ah, si va bene per la religione, colà! 379 7, V| di quel paese donde non va quasi mai nessuno, in Galilea, 380 7, V| denunziato alla polizia e va in carcere. Il Cison apparve 381 7, V| invece di abbreviarsi, si va di colle in colle, di radura 382 7, V| di radura in radura, si va, si va, sempre, in grandi 383 7, V| radura in radura, si va, si va, sempre, in grandi sbalzi, 384 7, VI| vita. Adesso, quando ella va alla fontana, mortificando 385 7, VI| troppo breve felicità, ella va a Cana, dove ha dei parenti, 386 7, VI| duro cammino, Maria gli va incontro. Gesù, vedendola, 387 7, VI| irrigidita, ma si avanza, ma va, legata con le viscere e 388 7, X| in quel solco infido, che va sino alla gran porta romana 389 7, XI| di Maria di Magdala. Ella va dal Pretorio al Golgotha, 390 7, XI| Madame.~ ~Il barcaiuolo se ne va, silenzioso, senza protestare.~ ~ 391 7, XI| il vento. Bel nome! Si va lunga la sponda del lago, 392 8, I| nella vostra stanza, che va via subito, lasciandovi 393 9, I| sgomentano. Pochi sanno come si va in Palestina: pochissimi, 394 9, I| il battello italiano che va ad Alessandria di Egitto 395 9, I| Alessandria al Cairo si va in ferrovia, in quattro 396 9, I| valle di Giosafat, dove si va a piedi o sull’asino, al 397 9, I| quattro a Betlemme, dove si va con un’ora di carrozza: 398 9, I| Nazareth, quando si parte, si va in carrozza a Caipha, dopo 399 9, II| lire al giorno, quando si va in escursione vicina, quindici 400 9, III| minuto, egli diceva.~ ~— Va bene, non ci pensate; io 401 9, III| che a Gerusalemme non si va che una sola volta, nella 402 9, IV| di un touriste che se ne va via, soddisfatto di essere 403 9, IV| piissimo pellegrinaggio. Non si va in Gerusalemme, se non una Pagina azzurra Parte
404 1 | ogni parola mancata. Ci va anche la Sergianni che è 405 1 | trovarlo in aria, il marito. Ci va la signora del banchiere 406 3 | viaggio di cinque mesi: va benissimo. Tu compi la più 407 4 | penseremo.~ ~Una moglie va in giro raccomandando alle 408 4 | maestra elementare dove va la sua figlietta, è elettrice, 409 4 | un grande affetto filiale va sempre a riprendere la bambina; 410 6 | la data. Solitamente non va più innanzi della metà del 411 6 | numero degli analfabeti va pur troppo diminuendo.~ ~ 412 7 | freschezza giovanile che se ne va; ai ballonzoli, convenzionalmente 413 7 | poco conveniente. Il bazar va male, molto male, tanto 414 7 | bellimbusto sfaccendato.~ ~— Va dietro ad ogni gonnella.~ ~— 415 8 | appare in quel poeta che va a morire sopra un lettuccio Piccole anime Parte
416 3 | alla casa e Ciccotto se ne va alla stalla e mamma Pasqualina 417 4 | volta le spalle e se ne va. Di giocattoli non ne vuole. 418 7 | preferiscono, è quello che va loro meglio. Essi non si 419 8 | meno della musica, ma ci va per le attrici. Negli intermezzi 420 8 | salotto della madre. Non ci si va: dice la gouvernante, sorridendo. 421 9 | Molto biondi e ricciuti. Va in collera quando gli dico 422 9 | Impallidisce, non piange. Va in un angolo e pensa: se 423 9 | bacia, papà?~ ~— Sì: e se ne va via in punta di piedi, come Il paese di cuccagna Par.
424 1 | domanda in quel momento.~ ~- Va bene, va bene, - ribatté 425 1 | quel momento.~ ~- Va bene, va bene, - ribatté ella, freddamente. - 426 1 | passando, di fischiare?~ ~- E va bene, - annuì lui, con indulgenza, - 427 1 | annuì lui, con indulgenza, - va bene. Addio, Carmela.~ ~- 428 4 | so che ha, ma ogni giorno va giù, va giù, e io non so 429 4 | ma ogni giorno va giù, va giù, e io non so che dargli 430 4 | Avrà qualche posto dove va, ogni giorno: mandatelo 431 4 | marchesina sta male.~ ~- Va bene: spedite questa ricetta, - 432 4 | mancanza di denaro.~ ~- Va bene, va bene, - disse il 433 4 | di denaro.~ ~- Va bene, va bene, - disse il dottore, 434 4 | poteva ancora parlare.~ ~- Va bene, va bene, - disse il 435 4 | ancora parlare.~ ~- Va bene, va bene, - disse il medico, 436 6 | sorridendo Antonietta.~ ~- Va bene, va bene. Per ogni 437 6 | Antonietta.~ ~- Va bene, va bene. Per ogni camicia ci 438 6 | quello che fate a me.~ ~- Va bene, va bene. - conchiuse 439 6 | fate a me.~ ~- Va bene, va bene. - conchiuse donna 440 7 | lettera e controlettera. Tutto va bene! Vuoi niente, dalla 441 8 | Giovanni con voce dolente.~ ~- Va bene, va bene, ho inteso, - 442 8 | voce dolente.~ ~- Va bene, va bene, ho inteso, - interruppe 443 8 | chiederla, in quel momento.~ ~- Va pure, - egli disse al servo, 444 8 | venerdì, nel pomeriggio va crescendo, e nella sera 445 9 | pregalo, Bianca, pregalo, ne va la vita nostra, salvaci, 446 9 | pausa Bianca Maria, - se ne va, se ne è andato, è scomparso...~ ~- 447 10 | grande sogno mistico che va dai terrori dell’inferno 448 10 | pastore napoletano. Ma chi ci va, da sant’Aspreno? Pochi 449 10 | napoletano, per vantare il santo, va dicendo con orgoglio e con 450 11 | ho paura di saper come, va al giuoco: il venerdì e 451 12 | guarirà mai… hai capito?~ ~- Va bene, va bene - mormorò 452 12 | hai capito?~ ~- Va bene, va bene - mormorò Carmela, 453 13 | un corpo a cui il sangue va mancando. Ma non aveva veduta 454 13 | economia, io lavoro e… si va di male in peggio…~ ~- Questo, 455 13 | un vago desiderio che si va formando: guai se prendi 456 13 | lo vedi, la bottega si va vuotando, io non ho i contanti 457 13 | mantellina e il cappello. - Va a dargli un bacio. Va, digli 458 13 | Va a dargli un bacio. Va, digli così: papà, non è 459 16 | che quassù è accaduta o va ad accadere una disgrazia: 460 16 | Sissignore.~ ~- Allora, tutto va bene. Vi avrà dato i numeri, 461 18 | giorno. Erano buona gente: va a sapere, chi sarebbe venuto 462 18 | meravigliati, - e perché va via?~ ~In fretta, in fretta, 463 18 | interrompevano:~ ~- Ah, va bene: ritorneremo.~ ~Ma 464 18 | in cuor suo, tutti, chi va via dalle case, chi le va 465 18 | va via dalle case, chi le va cercando e anche chi li 466 20 | propria collera bollente.~ ~- Va a chiamare il dottor Amati, 467 20 | chiamare il dottor Amati, va subito! - gridò ella, come 468 20 | vicino a me, sempre con me, va subito!~ ~- No, no, no, - 469 20 | Margherita, se mi vuoi bene, va a chiamare il dottor Amati!~ ~- 470 20 | continuo piccolo movimento di va e vieni, mentre instancabilmente 471 20 | la signorina muore.~ ~- Va via, - gridò brutalmente Il romanzo della fanciulla Racconto, Cap.
472 Pre | mantiene poco o nulla. Come va questo? Io me lo sono domandato 473 1, I| dei Bianchi, per dove si va a Toledo, incontrò il caffettiere 474 1, I| risponde.~ ~— Direttrice, si va bene con Aquila.~ ~— Direttrice, 475 1, II| risposto, direttrice.~ ~— Va bene.~ ~La conversazione 476 1, II| voce strascicata:~ ~— Si va bene con Reggio: non vi 477 1, II| pranzo in casa e dopo si va al teatro. Tu certo non 478 1, II| sezione maschile.~ ~— Se ne va e non abbiamo il permesso, — 479 1, II| Rispondetegli subito che va male il suo orologio, che 480 1, IV| pellegrinaggio della gente che va al camposanto, il giorno 481 1, IV| lieve, diceva:~ ~— Non si va più con Reggio: vi è contatto 482 2, I| a cavallo, stamane? Come va Gipsy?~ ~— Benissimo, non 483 2, I| feltro.~ ~— E Carlo, come va? — domandò sottovoce, con 484 3, I| signorine mie, perchè l’appetito va bene.~ ~Ora, al pianoforte, 485 3, II| profittavano dell’omnibus che va a porta San Gennaro, la 486 3, III| importa niente.~ ~— Perchè va sempre da Malagrida?~ ~— 487 4, I| impertinente~ ~Mette zero e se ne va.~ ~ ~ ~ 488 4, III| giorno, per ognuna, e si va a piedi, che importa? Parlavano 489 4, III| aria di povera bestia che va al macello di De Sanctis: Storia di due anime Par.
490 1 | ai più piccoli. Qualcuno va alla scuola pubblica; dicono 491 1 | di santa Rosalia...~ ~- Va bene, buona sera.~ ~- Buona 492 2 | en place, e ci fermiamo! Va a prendere Anna.~ ~E la 493 4 | egli pensò:~ ~- Io muoio, va bene.~ ~Ma non morì. Qualche 494 4 | la manda a prendere.~ ~- Va da lui, digli tutto.~ ~- Suor Giovanna della Croce: l'anima semplice Capitolo
495 1 | pochi anni: suor Gertrude va piano, col velo gittato 496 1 | passo lento da suo fratello, va, va, tra un fremito lunghissimo 497 1 | lento da suo fratello, va, va, tra un fremito lunghissimo 498 1 | Veronica del Calvario se ne va, senz'esitare, fra la gente, 499 1 | annuisce, chinando il capo, va, va, sparisce: ella è nel 500 1 | annuisce, chinando il capo, va, va, sparisce: ella è nel mondo, 501 1 | perdonato, tu sei buona, va, figlia mia, non dare spettacolo....~ ~- 502 1 | mormora, dignitosamente.~ ~- E va bene, signora superiora. 503 2 | brontolò la serva.~ ~- Tieni: va a comperarlo, - disse suor 504 2 | settimana, di notte, e se ne va la mattina. Io l'ho vista 505 3 | una grande commozione.~ ~- Va , va , sta zitta, vecchia 506 3 | grande commozione.~ ~- Va , va , sta zitta, vecchia matta!~ ~- 507 4 | io! Quel sonno che non mi va per l'anima, per il 508 4 | vi chiudo la locanda.~ ~- Va bene, va bene.... - mormorò 509 4 | la locanda.~ ~- Va bene, va bene.... - mormorò la grossa Il ventre di Napoli Parte, Cap.
510 1, 3 | affidate a un garzone, che le va a vendere in qualche angolo 511 1, 3 | nostalgia familiare, non va più dall'oste per comperare 512 1, 4 | Tutto quello che raccoglie, va alla chiesa. Quando un bimbo 513 1, 4 | vuole che suo marito, che va lontano, le resti fedele? 514 1, 5 | allora un monello parte, va al più vicino posto del 515 1, 6 | ha più che due soldi, li va a giuocare al gioco piccolo, 516 1, 7 | pagare il padrone di casa, va a cercarle in prestito da 517 1, 7 | del capo officina, e cui va a denunciarlo. Ella è astuta 518 1, 7 | dai fianchi il grembiule e va gridando: Chesta è robba 519 1, 7 | passare l'impegnatrice che va alla passeggiata, portando 520 1, 8 | marmo. Alla mattina il tonno va a ventisei soldi e il pescivendolo 521 1, 8 | soltanto la viottola, dove va a cadere tutto il sudiciume 522 1, 9 | in bellezza, la madre ne va gloriosa come di opera sua, 523 1, 9 | vederlo più: e ogni tanto va a ritrovarlo, a portargli 524 2, 1 | petto. Tutto questo mondo va, viene, ritorna, si allontana, 525 2, 2 | bene! In quell'intrico che va da Porto a Mercato, a Vicaria, 526 2, 3 | persone, grandi e piccole, va a scegliere un angolo remoto, 527 3, 1 | l'onore di Napoli, che si va lentamente ricostruendo, 528 3, 3 | Presidente della Repubblica va via, di quì, senza aver La virtù di Checchina Par.
529 1 | non ti dico altro, se ne va per ore intiere dalla casa. 530 2 | marchese… qui da noi… lui che va a pranzo da tutte le principesse…~ ~— 531 2 | al collo. Un marchese che va dalle principesse e le abbraccia 532 4 | ringrazia anche mio marito. Vasenti, non sarebbe meglio 533 4 | permesso, quando il signore va a Santo Spirito?~ ~— Non 534 4 | quella bestia di mio marito va via alle tre e mezzo e io 535 5 | potrei andare quando Toto va a Santo Spirito, per la 536 5 | lista? Quella non se ne va e lo sapete, che io non 537 5 | Poteva andare ancora.~ ~— Va sola? — chiese Susanna.~ ~— 538 5 | di quelle.~ ~— Quando una va per la sua via, non le accade 539 5 | uscita sola, a quest’ora, va sicuramente in collera e 540 6 | Checca, ben trovata, dove va?~ ~Era Alessandro Pontacchini, 541 6 | meglio...~ ~— Egli non ci va ai quartieri alti, in una 542 6 | Ti ho detto tutto.~ ~— Va, cara, va, Dio ti benedica: 543 6 | detto tutto.~ ~— Va, cara, va, Dio ti benedica: sii prudente, 544 6 | quale pericolo ti metti, va cauta. So io che cosa sia, 545 6 | le palpitazioni di cuore! Va, non ti trattengo, beata
Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on touch / multitouch device
IntraText® (VA2) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2011. Content in this page is licensed under a Creative Commons License