Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 429 -


325. A MGRE ISIDORO SANCHEZ DE LUNA, ARCIVESCOVO DI SALERNO.

Lo supplica per facoltà circa casi riservati.

 

[22 GENNAIO 1760].

 

Eccmo e Rmo Signore,

IL P. D. Alfonso de' Liguori, della Congregazione del SSmo Redentore, supplicando espone a V. Ecc. Rma come occorrendo di frequente, così negli esercizî spirituali soliti a darsi più volte l'anno nella casa di Ciorani, luogo della sua diocesi, a secolari non meno che ad ecclesiastici, come in altri tempi e specialmente ne' festivi, udirsi da' Padri della sua Congregazione le confessioni di penitenti aggravati di qualche peccato, a cui è annessa la censura secondo la riserva fatta da V. Ecc. Rma, la supplica intanto degnarsi accordare la suddetta facoltà in quella maniera e forma che le parerà, ad arbitrio di V. Ecc Rma.

Di più, bisognando più volte chiamare nell'occorrenza de' santi esercizî suddetti, Padri dimoranti nelle altre nostre case per aiutare a confessare gli esercitanti, supplica parimente V. Ecc. Rma a concedere loro le facoltà di confessare, e de' casi, nella stessa maniera che si è degnata di accordarle a que' Padri, che hanno avuta la pagella di V. Ecc. Rma. E l'avrà a grazia ut Deus.

 

A questa supplica l'Arcivescovo rispose così:

Attentis expositis, benigne impertimur Rmo P. D. Alphonso de Ligorio, Rectori Majori Ven. Congregationis SSmi Redemptoris, omnimodam facultatem, ad nostrum arbitrium, absolvendi a casibus nobis reservatis cum censura et sine. Respectu vero RR. PP. Religiosorum Domus Juranorum hujus nostrae dioecesis, ad audiendas utriusque sexus confessiones a nobis approbatorum,


- 430 -


supra expressam facultatem pariter elargimur, exceptis tamen casibus:

quarto sexto, decimo et duodecimo cum censura. Sicuti eodem fere modo RR. PP. aliarum Domorum ejusdem Congregationis confessariis a Locorum Ordinariis approbatis, ipsammet casuum facultatem non solum absolvendi, sed audiendi utriusque sexus confessiones in hac nostra dioecesi itidem concedimus, arbitrio nostro duraturam.

Salerni, ex nostro archiepiscopali Palatio, die 22 Januarii 1760.

 

ISIDORUS, archiepiscopus Salernitanus.

 

Conforme all'originale che si conserva nel nostro archivio generalizio di Roma.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos