Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 518 -


413. A D. GIUSEPPE CERVO, ARCIPRETE DI DURAZZANO.

Gli raccomanda di esser più liberale coi poveri.

 

Viva Gesù, Maria e Giuseppe!

 

SANT'AGATA, 11 FEBBRAIO 1764.

 

Sono con questa a raccomandarle la limosina, perché sento che V. S. in ciò va con troppa scarsezza, il che non può essere senza scrupolo di coscienza, specialmente in questa penuria che corre.

Per grazia di Dio, la sua casa non ha bisogno di essere sovvenuta colle robe della Chiesa.

Io sto pieno di debiti; ma non fo difficoltà, in questi tempi così calamitosi, di lasciare di pagare i debiti, anzi penso di farmi un altro debito per soccorrere la povera gente. Durazzano abbonda di poveri, e l'arcipretura ben modo di soccorrerli colla limosina: glielo raccomando, specialmente in questi mesi di tanta miseria, e la benedico.

 

Affmo per servirla di cuore

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata dei Goti.

 

Conforme ad una copia.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos