Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 91 -


586. A SUOR BRIANNA CARAFA, NEL MONASTERO DI S. MARCELLINO, NAPOLI.

Parla del distacco de' parenti o della frequente comunione.

Viva Gesù, Giuseppe e Maria!

ARIENZO, 19 OTTOBRE 1768.

Io son passato meglio, perché sono uscito dal pericolo di vicina morte; del resto, sono restato cionco e pieno di dolori, che non mi posso muovere, e le notti le facio chiare, e già sono tre mesi. Sempre sia benedetto Dio che mi ha mandato questo regaluccio!

Veniamo a voi. Queste scherchiate [stranezze] che fate mi fan tremare di voi. Ringraziate Dio che avete trovato una buona Superiora. Se fosse stata un'altra, ecco che già sareste calata alle grate, e sareste divenuta come tutte le altre.

Volete farvi santa e poi non volete esser contraddetta, e vorreste sempre esser consolata da dolcezze interne.

Per carità, a questa passione de' parenti non ci date niuna condiscendenza; perché questa può rovinarvi e farvi perdere ogni cosa. La prima gratitudine la dovete a Dio, che vi ha amata con grazie così particolari.

In quanto alle penitenze, avvisatemi come state di salute, perché intendo di farvele ripigliare.

Non lasciate la comunione, e raccomandatemi a Gesù Cristo che mi dia rassegnazione a questa infermità.

Mi avete fatto ridere nelle ultime parole che avete scritte: Avvisatemi se venite per novembre.1 Torno a dire, io sto cionco da capo a piedi, e son tre mesi. Certamente così tirerò tutto l'inverno e forse per tutta la mia vita; ma, torno a dire: io ringrazio il Signore di questo regalo, né desidero sanare. Solo pregate Dio che mi dia rassegnazione.

Di V. R.

Umo servo

ALFONSO M. vescovo di Sant'Agata.




1 Siccome si è veduto nella lettera del 18 luglio, il Santo era stato richiesto per dare gli esercizî al clero di Napoli. Verisimilmente, per consolare la sua cara figlia Brianna, ne l'aveva avvisata.




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos