Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 622 -


356. AI RR. VICARI FORANEI.

Proibisce l'esame catechistico fuori della chiesa, e si lamenta con loro che han taciuto sull'abuso in contrario.

 

ARIENZO, 16 MARZO 1766.

 

Molto Ill. e molto RR. Signori ossmi.

Con molto mio rincrescimento e con gran maraviglia, ho inteso ultimamente che cotesti loro figliani dell'uno e l'altro sesso vanno ad esaminarsi, per li rudimenti della Fede, in casa de' preti e non già nelle rispettive chiese.

Senza che esprima gl'inconvenienti che possono accadere in simili occasioni, ben possono le SS. VV. comprenderli. Mi è dispiaciuto solo la loro indolenza a non parteciparmi questo fatto. Io affatto non voglio che le donne vadano in casa di qualsivoglia ecclesiastico per essere esaminate, e fatelo sentire a tutti, acciò non avessero a seguitaredetestabile abuso; e vi prego in avvenire a non esser così pigri a farmi sapere gli


- 623 -


sconcerti che possono accadere, e siate più avvertiti sopra i profitti delle vostre cure.

Non altro. Le benedico e resto

Delle SS. VV. molto Ill. e molto RR.

Affmo servitore

ALFONSO MARIA, vescovo di Sant'Agata.

Conforme ad una antica copia.

 




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos