Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Lettere

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

335. Ai Fratelli Coadiutori CSSR in Ciorani.

Rigetta le lamentele dei fratelli ai quali non è concesso la veste talare come ai Padri; e li invita all'umiltà.

La lettera è nel Volume II, Lettera n. 721, pubblicata conforme all'edizione romana. Qui è riportato la firma, il poscritto e l'indirizzo della lettera.

 

[Arienzo?... 1773/1774?].

 

... come io vi desidero; e vi benedico1

Delle VV. C.

F.llo Alf. M. a

[PS] Ho pagato li 5 carlini al corriero. Ma per carità, non mi fate più queste cortesie, perché Dio sa quanto ora sto stretto e pieno di pezzenti2. Del resto non dubitate, ch'io raccomanderò a' superiori che con i Fratelli abbiano tutta la carità. E se sapessi chi ha detta quella parola «Garzonagli»3, gli darei la penitenza.

Indirizzo a tergo

Alli miei Dilettissimi Fratelli in G.C.

Li Fratelli dell'Adunanza del SS.mo Redentore ne' Ciorani

Nota di mano ignota a tergo: Nell'anno del Sig.re 1773 o '74 al più.

 

L'originale, conservata in A G, è indirizzata ai Fratelli di Ciorani. -Solo la firma è autografa; la lettera è stata scritta dal segretario Francesco Romito.

Analisi della lettera fatta dal P. Andreas Sampers.

Pubblicata in Spicilegium Historicum, Roma, 9 (1961) p. 348.

 




1 Le lamentele dei fratelli per non poter indossare l'abito talare lungo si trovano spesso nei documenti conservati in A G.



2 Pezzenti= poveri, mendicanti.



3 Garzone, ragazzo di bottega






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos