Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Visite al SS. Sacramento

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 318 -


VISITA VI.

Ubi... thesaurus vester est, ibi et cor vestrum erit. Luc. XII, [34].

Dice Gesù Cristo che dove uno stima avere il suo tesoro, ivi tiene il suo affetto. Perciò i santi che non istimano1amano altro tesoro che Gesù Cristo, nel SS. Sacramento tengono il loro cuore e tutto il loro amore. Amabilissimo mio Gesù sacramentato, che per l'amore che mi portate ve ne state notte e giorno rinchiuso in questa custodia, tiratevi, vi prego, tutto il mio cuore, sì che non pensi2 ad altri che a voi, non ami, non cerchi, non speri altro che voi. Fatelo per gli meriti della vostra Passione, per cui ve lo ricerco e spero.

Deh mio Salvatore sacramentato, o amante divino, e quanto sono amabili le tenere invenzioni del vostro amore per farvi amar dalle anime! O Verbo Eterno, voi fatt'uomo non siete stato contento di morire per noi; ci avete dato ancora questo Sacramento per compagnia, per alimento e per caparra del paradiso. Voi vi fate a comparire tra noi or da bambino dentro una stalla: or da povero dentro una bottega: or da reo sopra di un legno: or da pane sopra un altare. Ditemi, ci è più che inventare per farvi amare? O amabile infinito, e quando io comincerò davvero a corrispondere a tante finezze d'amore? Signore, io non voglio vivere se non per amare voi solo solo. E che mi serve la vita, se non la spendo tutta in amare, in piacere a voi, mio Redentore amato, che avete spesa tutta la vita per me? E che cosa ho d'amare io, se non voi che siete tutto bello, tutto cortese, tutto buono, tutto amoroso,


- 319 -


tutto amabile? Viva l'anima mia solo per amarvi; si liquefaccia d'amore al solo ricordarsi del vostro amore; ed al solo3 sentir nominare presepe, croce, sacramento, si accenda tutta di desiderio di fare gran cose per voi, o Gesù mio, che avete fatto e patito troppo gran cose per me. - Giac. Fate, Signore mio, che prima ch'io muoia4 faccia qualche cosa per voi.

La comunione spirituale.




1 Prima del 1755:  stimano.



2 Fino al 1758: che non pensi; Venezia, 1758: sicché non pensi; Napoli, 1758: sì che non pensi.

3 Napoli, 1748, '49, manca solo.



4 Idem: mora.






Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos