Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
S. Alfonso Maria de Liguori
Consid. ed affetti sovra la Passione

IntraText CT - Lettura del testo
Precedente - Successivo

Clicca qui per nascondere i link alle concordanze

- 139 -


§ I - Gesù entra in Gerusalemme.

Ecce rex tuus venit tibi mansuetus sedens super asinam, et pullum filium subiugalis (Matth. XXI, 5). Il nostro Redentore, avvicinandosi già il tempo della sua Passione, si parte da Betania per entrare in Gerusalemme.

Consideriamo qui l'umiltà di Gesù Cristo in voler entrare in quella città sopra d'un asinello, quegli ch'è il re del cielo. –

O Gerusalemme, ecco il tuo re come a te viene umile e mansueto. Non temer già ch'egli venga per regnare sovra di te e per impossessarsi delle tue ricchezze, mentre viene tutto amore e pietà per salvarti e recarti la vita colla sua morte.

Intanto quel popolo, che già da qualche tempo lo venerava per li miracoli e specialmente per l'ultimo fatto della risuscitazione di Lazzaro, gli va all'incontro. Altri stendono le loro vesti nella via per dove egli passa, altri vi spandono rami d'alberi per fargli onore. Oh chi mai avrebbe detto allora che quel Signore ricevuto con tanti onori dovea tra pochi giorni comparire ivi stesso da reo condannato alla morte con una croce sulle spalle!


- 140 -


Caro mio Gesù, dunque voleste voi far quest'entrata così gloriosa, acciocché poi quanto maggior fu l'onore che allor riceveste, tanto più fosse ignominiosa la vostra Passione e morte. Le lodi che vi ora quest'ingrata città, tra pochi giorni le cangerà in ingiurie e maledizioni. Ora vi dicono: Hosanna filio David, benedictus qui venit in nomine Domini (Matth. XXI, 9): Gloria a voi Figlio di Davide, siate sempre benedetto, giacché venite per nostro bene in nome del Signore. E poi alzeranno le voci dicendo: Tolle, tolle, crucifige eum: Pilato, diranno, toglici davanti agli occhi questo ribaldo, presto crocifiggilo e non ce lo far più vedere. Ora si spogliano delle loro vesti, e poi vi spoglieranno delle vostre per flagellarvi e crocifiggervi. Ora prendono le palme per metterle sotto i vostri piedi, e poi prenderanno rami di spine per trafiggervi la testa. Ora vi danno tante benedizioni, e poi vi diranno tante contumelie e bestemmie. Vanne tu, anima mia, e digli con affetto e gratitudine: Benedictus qui venit in nomine Domini. - Amato mio Redentore, siate sempre benedetto, giacché siete venuto a salvarci; se voi non venivate, tutti noi eravamo perduti.

Et ut appropinquavit, videns civitatem, flevit super illam (Luc. XIX, 14). Gesù, quando fu vicino a quella città infelice, la guardò e pianse, considerando l'ingratitudine e la di lei ruina. - Ah mio Signore, voi piangendo allora sovra l'ingratitudine di Gerusalemme, piangevate ancora sovra la mia ingratitudine e sopra la ruina dell'anima mia. Amato mio Redentore, voi piangete in vedere il danno ch'io stesso m'ho fatto in discacciarvi dall'anima mia ed in costringervi a condannarmi all'inferno, dopo che voi siete morto per salvarmi; deh lasciate piangere a me, poiché a me solo tocca il piangere, considerando il torto che v'ho fatto in offendervi e separarmi da voi dopo che mi avete tanto amato! Eterno Padre, per quelle lagrime che il vostro Figlio sparse allora sovra di me, datemi dolore de' miei peccati. E voi, o amoroso e tenero Cuore del mio Gesù, abbiate pietà di me, mentre io detesto sovra ogni male i disgusti che v'ho dati, e risolvo di non amare altri che voi.

Entrato che fu Gesù Cristo in Gerusalemme, dopo essersi affaticato tutto il giorno in predicare e curare infermi, giunta la sera non vi fu alcuno che l'invitasse a riposare in sua


- 141 -


casa: onde fu egli costretto a ritirarsi di nuovo in Betania.

Dolce mio Signore, se gli altri vi discacciano, non voglio discacciarvi io. Fu già un tempo infelice ch'io ingrato vi discacciai dall'anima mia; ma ora stimo più lo stare unito con voi che il possedere tutti i regni del mondo. Ah mio Dio, chi mai potrà più separarmi dal vostro amore?




Precedente - Successivo

Copertina | Indice: Generale - Opera | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText

IntraText® (V89) © 1996-2006 Èulogos