Indice | Parole: Alfabetica - Frequenza - Rovesciate - Lunghezza - Statistiche | Aiuto | Biblioteca IntraText
Alfabetica    [«  »]
end 41
endimion 8
endimione 18
enea 196
energia 10
enfasi 2
enigma 5
Frequenza    [«  »]
200 sola
199 sdegno
196 alessandro
196 enea
195
195 ezio
194 figlia
Pietro Metastasio
Raccolta di opere

IntraText - Concordanze

enea

                                                         grassetto = Testo principale
                                                         grigio = Testo di commento
Attilio Regolo
    Parte, Capitolo
1 at3, 10| protettrici~della stirpe d'Enea, confido a voi~questo popol Didone abbandonata Parte, Capitolo
2 arg | consorte. Intanto portato Enea da una tempesta alle sponde 3 arg | promettevano una nuova Troia. Partì Enea, e Didone disperatamente 4 arg | Cartagine agli errori di Enea. Ovidio, lib. III de' Fasti, 5 arg | occultamente invaghita d'Enea. Per comodo della scena 6 int | di Cartagine, amante di ~ENEA~IARBA, re de' Mori, sotto 7 int | Didone ed amante occulta di Enea. ~ARASPE, confidente di 8 at1, 1| Scena prima - Enea, Selene, Osmida~ ~Luogo 9 at1, 1| che sta edificandosi.~ ~ENEA. No, principessa, amico,~ 10 at1, 1| merto e il nostro zelo.~ENEA Riposo ancor non mi concede 11 at1, 1| voler ti palesaro i numi?~ENEA Osmida, a questi lumi~non 12 at1, 1| felice io sono.~Se parte Enea, manca un rivale al trono).~ 13 at1, 1| OSM. La regina s'appressa.~ENEA (Che mai dirò?) ~SEL. (Non 14 at1, 1| scoprire il mio tormento).~ENEA (Difenditi, mio core, ecco 15 at1, 2| Scena seconda - Didone, Enea, Selene, Osmida~ ~DIDONE 16 at1, 2| Selene, Osmida~ ~DIDONE Enea, d'Asia splendore,~di Citerea 17 at1, 2| l'ornamento più grande, Enea, tu sei.~Tu non mi guardi, 18 at1, 2| guisa~con un freddo silenzio Enea m'accoglie?~Forse già dal 19 at1, 2| immago ha cancellata Amore?~ENEA Didone alla mia mente,~giuro 20 at1, 2| Ed io parlar non oso).~ENEA Se brami il tuo riposo,~ 21 at1, 2| se un momento mi lasci? ~ENEA Oh Dio, che dici!~E qual 22 at1, 2| un ingrato.~DID. Ingrato Enea! Perché? Dunque noiosa~ti 23 at1, 2| ti sarà la mia fiamma. ~ENEA Anzi giammai~con maggior 24 at1, 2| t'amai.~Ma... ~DID. Che? ~ENEA La patria, il Cielo...~DID. 25 at1, 2| il Cielo...~DID. Parla. ~ENEA Dovrei... ma no...~L'amore... 26 at1, 3| Parte così, così mi lascia Enea!~Che vuol dir quel silenzio? 27 at1, 3| deluda). Regina,~il cor d'Enea non penetrò Selene.~Dalla 28 at1, 3| chiederà il re superbo; e teme Enea~che tu ceda alla forza e 29 at1, 3| amata germana,~dal cor d'Enea sgombra i sospetti, e digli~ 30 at1, 4| che tramonti il sole,~ad Enea mi vedrà porger la mano.~ 31 at1, 5| che dall'Asia distrutta Enea qui venne:~sa che tu l'accogliesti; 32 at1, 5| tuo letto,~vuol la testa d'Enea. ~DID. Dicesti? ~IARBA Ho 33 at1, 5| de' casi i lor pensieri.~Enea piace al mio cor, giova 34 at1, 5| serra.~DID. Purché sia meco Enea, non mi confondo.~Vengano 35 at1, 6| guida.~Didone in me confida,~Enea mi crede amico, e pendon 36 at1, 7| vendette~un tuo colpo assicuri. Enea s'uccida.~ARA. Vado: e sarà 37 at1, 9| Scena nona - Enea, Selene~ ~ENEA Già tel dissi, 38 at1, 9| Scena nona - Enea, Selene~ ~ENEA Già tel dissi, o Selene,~ 39 at1, 9| germana~vuol colà favellarti.~ENEA Sarà pena l'indugio. ~SEL. 40 at1, 9| indugio. ~SEL. Odila e parti.~ENEA Ed a colei, che adoro,~darò 41 at1, 9| SEL. (Taccio, e non moro!)~ENEA Piange Selene! ~SEL. E come,~ 42 at1, 9| non vuoi ch'io pianga?~ENEA Lascia di sospirar. Sola 43 at1, 9| istesso cor Didone ed io.~ENEA Tanto per lei t'affliggi?~ 44 at1, 9| mali suoi son mali miei.~ENEA Generosa Selene, i tuoi 45 at1, 10| decima - Iarba, Araspe, Enea, Selene~ ~IARBA Tutta ho 46 at1, 10| scorsa la reggia~cercando Enea, né ancor m'incontro in 47 at1, 10| volto agli occhi miei!)~ENEA Troppo, bella Selene... ~ 48 at1, 10| Selene... ~IARBA Olà non odi?~ENEA Troppo ad altri pietosa...~ 49 at1, 10| il tuo nome, o ch'io... ~ENEA Qual dritto~hai tu di domandarne? 50 at1, 10| Ragione è il piacer mio. ~ENEA Fra noi non s'usa~di rispondere 51 at1, 10| troncar quel capo,~e a quel d'Enea congiunto,~dell'offeso mio 52 at1, 10| mio re portarlo a' piedi.~ENEA Difficile sarà più che non 53 at1, 10| potrai contrastarlo? o quell'Enea,~che per glorie racconta~ 54 at1, 10| racconta~tante perdite sue? ~ENEA Cedono assai~in confronto 55 at1, 10| meco per lui contrasti?~ENEA Son un che non ti teme, 56 at1, 11| legge io resto.~SEL. Quell'Enea, che tu cerchi, appunto 57 at1, 14| quattordicesima - Osmida, Enea~ ~OSM. Come! Da' labbri 58 at1, 14| suo cor questo tormento.~ENEA Il dirlo è crudeltà,~ma 59 at1, 14| suo tu cangerai pensiero.~ENEA Può togliermi di vita,~ma 60 at1, 14| avanza ogni altra gloria.~ENEA Quanto costa però questa 61 at1, 15| quindicesima - Iarba, Araspe, Enea, Osmida~ ~IARBA Ecco il 62 at1, 15| Indegno,~al nemico in aiuto?~ENEA Che tenti, anima rea? ~OSM. ( 63 at1, 16| Osmida, Didone, Araspe, Enea~ ~OSM. Siam traditi, o regina.~ 64 at1, 16| era l'aita,~il valoroso Enea~sotto colpo inumano oggi 65 at1, 16| Ministri,~custodite costui.~ENEA Generoso nemico,~in te tanta 66 at1, 16| questo sen...~IARBA Scostati, Enea.~Sappi che il viver tuo 67 at1, 16| io sono.~DID. Tu Iarba! ~ENEA Il re de' Mori!~DID. Un 68 at1, 16| IARBA E così vil sarò? ~ENEA Fermate, amici;~a me tocca 69 at1, 17| diciassettesima - Didone, Enea~ ~DID. Enea, salvo già sei~ 70 at1, 17| diciassettesima - Didone, Enea~ ~DID. Enea, salvo già sei~dalla crudel 71 at1, 17| serban gli dei sì bella vita.~ENEA Oh Dio, regina! ~DID. Ancora~ 72 at1, 17| della mia fede incerto stai?~ENEA No: più funeste assai~son 73 at1, 17| Chiari i tuoi sensi esponi.~ENEA Vuol... (mi sento morir) 74 at1, 17| DID. M'abbandoni! Perché? ~ENEA Di Giove il cenno,~l'ombra 75 at1, 17| celasti il tuo disegno?~ENEA Fu pietà. ~DID. Che pietà? 76 at1, 17| misera me! darò più fede?~ENEA Fin ch'io viva, o Didone,~ 77 at1, 17| dei che il tuo destino.~ENEA Io resterò, se vuoi~che 78 at1, 17| richiamerai la tua Didone in vano.~ENEA Se mi vedessi il core...~ 79 at1, 17| DID. Lasciami, traditore!~ENEA Almen dal labbro mio~con 80 at1, 17| DID. Lasciami, ingrato.~ENEA E pur con tanto sdegno~non 81 at1, 18| Scena diciottesima - Enea~ ~ENEA E soffrirò che sia~ 82 at1, 18| Scena diciottesima - Enea~ ~ENEA E soffrirò che sia~sì barbara 83 at1, 18| io n'ho rossore.~Non fu Enea che parlò, lo disse Amore.~ 84 at2, 1| ritrovo.~SEL. Ah contro Enea v'è qualche frode ordita.~ 85 at2, 3| fede e valore:~occupa solo Enea tutto il tuo core.~DID. 86 at2, 3| rea.~SEL. Teco vorrebbe Enea~parlar, se gliel concedi.~ 87 at2, 3| se gliel concedi.~DID. Enea! Dov'è? ~SEL. Qui presso~ 88 at2, 3| OSM. Io non tel dissi? Enea~tutta del cor la libertà 89 at2, 4| Scena quarta - Didone, Enea~ ~DID. Come! Ancor non partisti? 90 at2, 4| questi barbari lidi il grande Enea?~E pure io mi credea~che, 91 at2, 4| debellati e regi oppressi.~ENEA Quest'amara favella~mal 92 at2, 4| DID. E questo è il foglio.~ENEA La gloria non consente~ch' 93 at2, 4| inganni.~Passò quel tempo, Enea,~che Dido a te pensò. Spenta 94 at2, 4| nome or mi rammento appena.~ENEA Pensa che il re de' Mori~ 95 at2, 4| ei sia, lo credo Arbace.~ENEA Oh Dio! Con la sua morte~ 96 at2, 4| ingrato, a questi lidi!~ENEA Se sprezzi il tuo periglio,~ 97 at2, 4| salvo, io vuo' che mora.~ENEA Idol mio, che pur sei~ad 98 at2, 4| e rasserena i rai.~Quell'Enea tel domanda,~che tuo cor, 99 at2, 5| Scena quinta - Enea, Iarba~ ~ENEA Io sento vacillar 100 at2, 5| Scena quinta - Enea, Iarba~ ~ENEA Io sento vacillar la mia 101 at2, 5| IARBA Che fa l'invitto Enea? Gli veggo ancora~del passato 102 at2, 5| timore i segni in volto.~ENEA Iarba da' lacci è sciolto!~ 103 at2, 5| tua senza il mio brando.~ENEA Così tradisce Osmida~il 104 at2, 5| resterò per tua sventura.~ENEA La tua sorte presente~fa 105 at2, 5| vendicar gli eroi troiani.~ENEA Leggi. La regal donna in 106 at2, 5| segnò di propria mano.~Se Enea fosse africano,~Iarba estinto 107 at2, 5| discortese,~come vendica Enea le proprie offese.~ ~ 108 at2, 7| Scena settima - Enea, Araspe~ ~ENEA Fra il dovere 109 at2, 7| settima - Enea, Araspe~ ~ENEA Fra il dovere e l'affetto~ 110 at2, 7| traccia~scorsi la reggia. ~ENEA Amico,~vieni fra queste 111 at2, 7| braccia.~ARA. Allontanati, Enea; son tuo nemico.~Snuda, 112 at2, 7| non amicizia io voglio.~ENEA Tu di Iarba all'orgoglio~ 113 at2, 7| a lui, giusta vendetta.~ENEA Enea stringer l'acciaro~ 114 at2, 7| lui, giusta vendetta.~ENEA Enea stringer l'acciaro~contro 115 at2, 7| difensore! ~ARA. Olà! che tardi?~ENEA La mia vita è tuo dono,~ 116 at2, 7| ti dirò codardo e vile.~ENEA Questa ad un cor virile~ 117 at2, 7| virile~vergognosa minaccia Enea non soffre.~Ecco per soddisfarti 118 at2, 8| Scena ottava - Selene, Enea, Araspe~ ~SEL. Tanto ardir 119 at2, 8| difendi,~Araspe traditor, d'Enea la vita?~ENEA No, principessa, 120 at2, 8| traditor, d'Enea la vita?~ENEA No, principessa, Araspe~ 121 at2, 9| Scena nona - Enea, Selene~ ~ENEA Allorché 122 at2, 9| Scena nona - Enea, Selene~ ~ENEA Allorché Araspe a provocar 123 at2, 9| Brama Didone~teco parlar. ~ENEA Poc'anzi~dal suo real soggiorno 124 at2, 9| t'ama abbandonar potrai?~ENEA Selene, a me «cor mio»?~ 125 at2, 9| che parla, e non son io.~ENEA Se per la tua germana~così 126 at2, 9| mio ben, cangia consiglio.~ENEA Tu mi chiami tuo bene?~SEL. 127 at2, 9| ch'ella implora da te. ~ENEA D'un core amante~quest'è 128 at2, 11| Scena undicesima - Didone, Enea~ ~DID. Incerta del mio fato~ 129 at2, 11| ormai~che per l'ultima volta Enea si tenti.~Se dirgli i miei 130 at2, 11| gelosia l'ultima prova.~ENEA Ad ascoltar di nuovo~i rimproveri 131 at2, 11| consigli, e non amori.~Siedi. ~ENEA (Che mai dirà?) ~DID. Già 132 at2, 11| mai dirà?) ~DID. Già vedi, Enea,~che fra nemici è il mio 133 at2, 11| non so: tu mi consiglia.~ENEA Dunque fuor che la morte,~ 134 at2, 11| DID. V'era pur troppo. ~ENEA E quale?~DID. Se non sdegnava 135 at2, 11| quale?~DID. Se non sdegnava Enea d'esser mio sposo,~l'Africa 136 at2, 11| sceglierò Iarba, o la morte.~ENEA Iarba, o la morte! E consigliarti 137 at2, 11| con Didone esser crudele.~ENEA Ch'io ti sveni? Ah! più 138 at2, 11| Dunque a Iarba mi dona. Olà. ~ENEA Deh ferma.~Troppo, oh Dio! 139 at2, 11| DID. Dunque mi svena.~ENEA No, si ceda al destino: 140 at2, 11| pace priva~resti l'alma d'Enea, purché tu viva.~DID. Giacché 141 at2, 11| son io~ubbidiente a te. ~ENEA Regina, addio.~DID. Dove, 142 at2, 11| Resister non potrà). ~ENEA (Costanza, o core).~ ~ ~ 143 at2, 12| Scena dodicesima - Iarba, Enea, Didone~ ~IARBA Didone, 144 at2, 12| cor; sempre è l'istesso.~ENEA (Che arroganza!) ~DID. Deh 145 at2, 12| IARBA Parla, t'ascolto.~ENEA Permettimi che ormai... ~ 146 at2, 12| Resister non potrà). ~ENEA (Costanza, o core).~IARBA 147 at2, 12| soggiorna, ha da partir costui.~ENEA (Ed io lo soffro?) ~DID. 148 at2, 12| labbro mio, dillo tu stesso. ~ENEA È vero.~IARBA Dunque nel 149 at2, 12| compagna e tua sposa... ~ENEA Addio, regina.~Basta che 150 at2, 12| ad ora~t'abbia ubbidito Enea. ~DID. Non basta ancora.~ 151 at2, 12| Comincia a vacillar). ~ENEA (Questo è tormento!)~IARBA 152 at2, 12| miei~tutti alla tua beltà. ~ENEA (Che pena, o dei!)~IARBA 153 at2, 12| pietoso~stringer non mi potea.~ENEA Più soffrir non si può. ~ 154 at2, 12| si può. ~DID. Qual ira, Enea?~ENEA E che vuoi? Non ti 155 at2, 12| può. ~DID. Qual ira, Enea?~ENEA E che vuoi? Non ti basta~ 156 at2, 12| costanza?~DID. Eh taci. ~ENEA Che tacer? Tacqui abbastanza.~ 157 at2, 12| Sai che per ubbidirti... ~ENEA Intendo, intendo;~io sono 158 at2, 13| piace,~più che Iarba fedele, Enea fallace.~IARBA Dunque, perfida, 159 at2, 14| Iarba non temo;~mi piace Enea sdegnato, ed amo in lui,~ 160 at3, 1| Scena prima - Enea~ ~ENEA Compagni invitti, 161 at3, 1| Scena prima - Enea~ ~ENEA Compagni invitti, a tollerare 162 at3, 2| Scena seconda - Enea, Iarba~ ~IARBA Dove rivolge, 163 at3, 2| fuggir cerca lo scampo?~ENEA Ecco un novello inciampo.~ 164 at3, 2| meco a pugnar ti sfido.~ENEA Vengo. Restate, amici,~che 165 at3, 2| morte sarà poca vendetta.~ENEA Per ora a contrastarmi~non 166 at3, 2| All'armi. ~IARBA All'armi.~ENEA Venga tutto il tuo regno.~ 167 at3, 2| IARBA Difenditi, se puoi. ~ENEA Non temo, indegno.~Già cadesti 168 at3, 2| IARBA In van lo chiedi.~ENEA Se al vincitor sdegnato~ 169 at3, 2| IARBA Siegui il tuo fato.~ENEA Sì, mori... Ma che fo? No, 170 at3, 5| Scena quinta - Enea, Osmida~ ~ENEA Siam tutti 171 at3, 5| quinta - Enea, Osmida~ ~ENEA Siam tutti al fin raccolti. 172 at3, 5| mare.~OSM. Invitto eroe. ~ENEA Che avvenne? ~OSM. In questo 173 at3, 5| Iarba, il barbaro re... ~ENEA Comprendo. Amici,~si ponga 174 at3, 5| grato a sì gran don... ~ENEA Sorgi, ed altrove~rivolgi 175 at3, 5| Grato a virtùrara...~ENEA Se grato esser mi vuoi,~ 176 at3, 6| Scena sesta - Enea, Selene~ ~ENEA Principessa, 177 at3, 6| Scena sesta - Enea, Selene~ ~ENEA Principessa, ove corri? ~ 178 at3, 6| SEL. A te. M'ascolta.~ENEA Se brami un'altra volta~ 179 at3, 6| SEL. Ma che farà Didone? ~ENEA Al partir mio~manca ogni 180 at3, 6| Didone, ancor Selene uccidi.~ENEA Come? ~SEL. Dal ch'io 181 at3, 6| almeno di pietà; mercé... ~ENEA Selene,~ormai più del tuo 182 at3, 7| amante,~ah! sei barbaro, Enea, non sei costante.~Io d' 183 at3, 8| non merta un traditore,~d'Enea, di te nemico e del tuo 184 at3, 8| empio svenarmi; e mi difese Enea.~DID. Reo di tanto delitto 185 at3, 9| Oh Dio, germana!~Al fine Enea... ~DID. Partì? ~SEL. No, 186 at3, 9| Osmida; e procura~che resti Enea per un momento solo.~M'ascolti; 187 at3, 12| intorno...~DID. Lo so: d'Enea ti chiedo.~Che ottenesti 188 at3, 12| chiedo.~Che ottenesti da Enea? ~OSM. Partì. Lontano~è 189 at3, 17| fura.~IARBA Già ti difende Enea; tu sei sicura.~DID. E ben 190 at3, 17| tradita, abbandonata,~senza Enea, senza amici, e senza regno.~ 191 at3, 18| vendicarmi~del traditore Enea,~che è la prima cagion de' 192 at3, 18| mio tormento. ~DID. Adori Enea!~SEL. Sì, ma per tua cagione... ~ 193 at3, 19| DID. Mancano più nemici? Enea mi lascia,~trovo Selene 194 at3, 20| no, si mora; e l'infedele Enea~abbia nel mio destino~un Lettere Capitolo
195 33 | medesimo accorda il valore d'Enea con le frequenti sue lagrime, Lettere Lettera
196 [Titolo] | medesimo accorda il valore d'Enea con le frequenti sue lagrime,


Best viewed with any browser at 800x600 or 768x1024 on Tablet PC
IntraText® (V89) - Some rights reserved by Èulogos SpA - 1996-2007. Content in this page is licensed under a Creative Commons License